Trading Petrolio: Perché è Così Importante!

0
128
trading petrolio: petrolio trading

Il trading sul petrolio è uno dei metodi più veloci per guadagnare con le commodities.

Il binomio petrolio-trading significa alta volatilità del mercato. Il mercato del petrolio infatti è quello più soggetto a fluttuazioni di prezzo.
Basti pensare che in un anno nel 2008 il prezzo è passato da 180 a 30 dollari a barile nell’arco di 12 mesi.

Si tratta di uno dei mercati con il più grande numero di scambi perché il petrolio è largamente utilizzato in tutto il mondo, per questo fare speculazione sul trading del petrolio può essere davvero redditizio: il prezzo infatti può cambiare di molto anche nella stessa giornata.

Petrolio oggi

Quotazione petrolio ad oggi (nel momento esatto in cui scrivo) è 56 dollari al barile.

Il petrolio è il principale responsabile dell’inflazione, perché se aumenta il prezzo del petrolio aumenta il prezzo di tutte le merci che hanno bisogno di essere trasportate.

Nel 2019 il prezzo del petrolio sta salendo e il trading petrolio è quindi molto conveniente.

Infatti, come in tutte le materie prime (commodities trading), anche per il trading petrolio è facile capire quando il prezzo si abbasserà e si alzerà.

Come prevedere il prezzo del petrolio

Innanzitutto il consumo del petrolio dipende dalla stagione: è maggiore quando in America fa freddo perché è utilizzato per il riscaldamento e aumenta anche nella stagione estiva perché aumenta il consumo per gli spostamenti in auto per andare in vacanza.

Ma per capire quando il prezzo del petrolio varierà bisogna anche sapere come è prodotto.

Il petrolio si forma sottoterra e viene estratto da una piattaforma con una trivella che buca il terreno e va ad aumentare la pressione sottoterra per far uscire il petrolio.

Il costo del petrolio aumenta quando ci sono situazioni di difficoltà per l’estrazione, ad esempio:

Il giacimento petrolifero è quasi finito ed è più costoso estrarlo
Ci sono guerre nei paesi produttori
Ci sono scioperi nei paesi produttori
Aumenta la domanda dai Paesi emergenti come Cina, India

Chi decide il prezzo del petrolio?

Il prezzo del petrolio dipende dalla domanda e dall’offerta mondiale di petrolio.

Il 75% dell’offerta mondiale è controllata dall’OPEC, l’organizzazione formata dai maggiori produttori mondiali di petrolio. Quando l’OPEC aumenta la produzione il prezzo del petrolio aumenterà, quando diminuisce la produzione il prezzo salirà.

Per un trader è molto importante controllare giornalmente le decisioni dell’OPEC per sapere prima degli altri dove andrà il prezzo del petrolio e guadagnarci.

Per fare trading online petrolio è importante tenere d’occhio anche il rapporto mensile del Department of Energy (DOE) Americano, che fa il rapporto delle scorte di petrolio in America, il maggior consumatore al mondo:

– Se le scorte statunitensi di petrolio sono salite, il prezzo al barile aumenterà
– Se le scorte statunitensi di petrolio sono diminuite, il prezzo al barile diminuirà

Un buon trader di petrolio utilizza questi segnali di trading petrolio per tenere sempre sotto controllo le quotazioni petrolifere e capire quindi come si muove il prezzo nell’immediato e in futuro.

Come investire sul petrolio?

Sono 2 i principali mercati del petrolio nel mondo: WTI crude oil e Brent crude oil.

Il WTI è il mercato americano del petrolio, il Brent è il mercato del prodotto nel Mare del Nord.

Sono entrambi produttori di petrolio di qualità ma solitamente i prezzi al barile sul Brent sono più alti rispetto al WTI.

Come in ogni commodity, anche il petrolio è scambiato in futures che danno l’obbligo di acquistare o vendere una quantità stabilita di petrolio, a un prezzo stabilito e a una data stabilita.

I futures sono usati da importatori ed esportatori per proteggersi dalle variazioni di prezzo e dai trader per speculare sulle variazioni di prezzo.

Per i trader con capitali minori si può fare trading petrolio con i CFD, che permettono di utilizzare leve finanziarie più alte, anche 1:200 fino a 1:400.
Bisogna fare attenzione però perché è vero che si può guadagnare di più, ma anche si può perdere di più nel caso contrario.

Broker per fare trading con il petrolio

Il broker con cui mi sono trovato meglio con il trading online forex sul petrolio è Markets.com

Per tradare il petrolio è il migliore che ho trovato, perché permette di fare trading con un deposito minimo di 100 euro e utilizzare leve alte per massimizzare i guadagni anche solo con poche centinaia di euro investite.

Inoltre permette di allenarsi per provare delle strategie sul petrolio in un conto demo dove ti da gratuitamente 10.000 euro virtuali da utilizzare nel mercato petrolifero.

Se ti stai domandando cosa sia la leva finanziaria di cui ho parlato in questo articolo, qui ti lascio il link del prossimo articolo dove ti spiego in modo chiaro cos’è e perché molti trader usano una leva finanziaria più alta per poter guadagnare di più col trading online.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here