Scopri perché lo Swing Trading è la Tecnica più Amata dai Trader Non Professionisti!

0
118
swing trading strategia

Esistono principalmente due tipi di trader: il trader di professione e l’aspirante trader.

Il primo fa trading come lavoro principale, vive di trading e quindi (si ipotizza) ottenga buoni guadagni.

Il secondo fa trading per arrotondare, non è quindi la sua occupazione principale. Ciò non significa che non può essere un trader esperto, anzi, molti trader esperti non lo fanno di professione.

In base a quanto tempo dedichi al trading cambia la strategia con cui ti affacci sul mercato.

Un trader non professionista non avrà infatti il tempo di dedicarsi a strategie molto dispendiose in termini di ore passate davanti al pc come il day trading o lo scalping.

Per questo la strategia di swing trading è quella preferita da chi non ha molto tempo da dedicare al trading.

Se credi di non aver abbastanza tempo per il trading durante la tua settimana, questo articolo è proprio per te.

Come funziona lo swing trading?

Lo swing trading, strategia di breve-medio periodo, si basa sul fare operazioni che restano aperte per più giorni fino a qualche settimana.

In questo modo, dopo aver individuato il punto di ingresso, si può lasciar andare l’operazione senza dover controllarla con molta frequenza.

Qual è la differenza quindi tra day trading e swing trading?

Strategie come queste non hanno come obiettivo tenere aperte posizioni per molto tempo, a differenza di strategie come il “buy and hold” dove si mantengono le posizioni aperte per mesi.

La differenza sostanziale sta quindi solo nella durata dell’operazione:

• Nel day trading le operazioni si chiudono al massimo la sera

• Nello swing trading si fanno previsioni che vanno qualche giorno più in là, fino ad arrivare alla durata massima di 1-2 settimane.

In inglese infatti il significato di swing trading è “trading di oscillazione”, questo significa che il suo obiettivo è catturare delle oscillazioni di mercato, non l’intero trend.

Ci sono però dei momenti in cui è più conveniente aprire un’operazione con lo swing trading?
Vediamo quando e come guadagnare.

Come guadagnare in borsa con lo swing trading

Questa strategia è utilizzata da trader sia esperti che alle prime armi ed è la più facile da utilizzare perché è il giusto compromesso tra tempo impiegato nel trading e durata dell’operazione.

Con lo swing trading il profitto è maggiore che nello scalping e nel trading intraday perché si ha più tempo per valutare la propria strategia.

Per poter guadagnare con lo swing trading bisogna attuare aprire delle posizioni trend following.

Aprendo posizioni trend following (cioè che seguono il trend di fondo del grafico) si hanno molte più probabilità che l’operazione finisca in guadagno anche se non si entra nel punto migliore e si hanno dunque rischi molto bassi.

In questo articolo ti spiego bene come attuare una strategia trend following, un requisito necessario per utilizzare correttamente lo swuing trading forex.

Timeframe

Un fattore da considerare assolutamente se si vuole utilizzare una strategia basata sullo swing trading è il timeframe.

Il timeframe utilizzato non dovrebbe scendere sotto 1H.

Infatti in questa strategia è importante avere una visione un po’ più ampia di quello che è il trend di fondo perché dobbiamo captare le oscillazioni che seguono il trend.

Aumentare un po’ il timeframe aiuta a distinguere se il trend in corso è ben definito o se ci troviamo in una fase laterale del mercato, dove non è consigliabile utilizzare questa strategia.

Indicatori

Oltre al timeframe, ci si può affidare a degli indicatori per valutare la forza di un trend in corso.

Te ne consiglio 3 tra cui scegliere quello da utilizzare:

1. ADX

2. RSI

3. AARON

Questi 3 indicatori sono i più affidabili da utilizzare per capire se il trend è forte e quindi utilizzare una strategia come lo swing trading che pone le sue basi sul trend following.

Il mio consiglio è quindi di sceglierne uno e seguire i segnali che ti da per capire se è il momento giusto per aprire una posizione long o short.

Cliccando sopra gli indicatori aprirai gli articoli che ho scritto dove spiego come imparare ad utilizzarli dalla A alla Z.

Leggendo questo articolo hai imparato:

  • La differenza tra day trading, swing trading e buy and hold trading;
  • Con quali strategie è meglio abbinare lo swing trading
  • Il timeframe corretto da utilizzare
  • Gli indicatori per individuare la forza di un trend

Nel prossimo articolo vedremo la strategia utilizzata dai trader più pazienti.

Non è mai stato tanto vero il detto “la pazienza paga” come in questo caso. Per la precisione paga in pips!

Clicca qui per andare all’articolo sul position trading.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here