Investire in azioni amazon: come farlo e a chi affidarsi

In un futuro sempre più incerto, costruirsi una somma di denaro che ci permetta di vivere tranquilli, è fondamentale. Grazie all’investimento, oggi anche di piccole somme di denaro, è difatti possibile mettere da parte cifre più o meno consistenti, che ci consentono di toglierci qualche sfizio. Ma come iniziare ad investire denaro? E soprattutto, come comportarsi in caso si voglia iniziare con piccole somme?

In questo articolo vedremo dove e in quali modalità capitalizzare i propri risparmi, così da trovare le strategie più giuste in base alle proprie esigenze.

Investire piccole somme: una premessa

Consultando i dati della Banca Italia, vediamo che gli italiani sono dei grandi risparmiatori, tuttavia non si tratta di un popolo di investitori. Si registrano infatti più di 1700 miliardi di Euro depositati sui conti dei cittadini italiani, i quali hanno una spiccata tendenza a lasciare fermi i propri risparmi per la paura di investire.

Questi conti deposito sono per di più esposti a tassi d’inflazione, ma la cultura del risparmio, ormai tramandata di generazione in generazione, sembra colpire anche i giovani di oggi.

Il mancato approccio attivo si riscontra anche nell’ambito pensionistico: sono pochissimi i lavoratori oggi che si sono rivolti a un professionista per conoscere in maniera dettagliata il proprio futuro e gestire i risparmi per il domani.

Ma se un tempo gli investimenti erano riservati a chi aveva da gestire grosse somme di denaro, oggi la facilità di accesso alla capitalizzazione è un chiaro segnale di innovazione finanziaria, che tuttavia in pochi stanno cogliendo.

Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. 

Dove investire piccole quantità di denaro?

Se vuoi entrare nel mondo degli investimenti, partendo però da piccole somme di denaro, oggi si può. La situazione finanziaria e l’approccio a questo settore negli ultimi anni è difatti del tutto cambiato: si è capito che investire online piccole somme non richiede un’operatività complessa e può essere molto profittevole.

Complice anche un’evoluzione tecnologica sostenuta dalla fintech, l’operatività e i costi legati agli investimenti sono oggi molto più contenuti rispetto a qualche anno fa.

E così, la rinnovata facilità di accesso ai mercati anche a chi possiede cifre contenute, insieme alla diffusione dei fondi passivi di investimento, anche conosciuti con la sigla ETF (exchange-traded fund), rappresenta una grande innovazione per chi vuole investire piccole somme di denaro.

Grazie all’avvento degli ETF, si sono aperte le strade a nuove strategie di investimento, che si rivelano ottimali anche per le cifre moderate, in quanto si dà vita ad una straordinaria diversificazione, che consente per esempio di investire un alto numero di titoli a costi molti vantaggiosi.

Una soluzione molto diffusa e semplice da utilizzare anche per i neofiti degli investimenti è sicuramente quella di affidarsi app che permettono di aprire un piano finanziario anche da zero.

Queste app mettono a disposizione veri e propri servizi di trading, ovvero consentono all’utente di vendere e comprare titoli di mercato anche a costi nulli o molto limitati.

Oltre ai fondi ETF e alle app, se ti stai chiedendo dove investire oggi piccole somme, non dimenticare il copy trading, che rimane uni dei metodi di guadagno più utilizzato a livello europeo tra i piccoli investitori. Selezionando i trader in base agli anni di esperienza, profilo di rischio e media delle performance, possiamo replicare le stesse azioni con il nostro account e ottenere risultati molto buoni con il minimo sforzo.

Anche il crowdfounding, un sistema ormai datato ma sempre promettente, permette di investire piccole somme di denaro: a raccolta fon di avvenuta, si inizia infatti un percorso di trasferimento del denaro per la realizzazione del progetto in corso, che potrebbe con tutte le buone intenzioni riscuotere un successo enorme e dare vita a startup e piattaforme redditizi.

investire in amazon

L’approccio giusto per investire piccole somme in modo efficace

Sicuramente il primo passo per riuscire a investire piccole somme di denaro è risparmiare. Sarebbero sufficienti anche piccoli investimenti con cadenza mensile per costruire passo dopo passo il proprio profilo finanziario e diventare sempre più esperti nel settore.

Grazie agli investimenti molte persone hanno potuto comprarsi l’auto dei sogni, pagare il mutuo della casa, aiutare i figli, o semplicemente mettere le basi per una vecchiaia serena dal punto di vista economico.

È vero che le spese oggi giorno sono talmente tante che non è per niente scontato riuscire a mettere da parte il denaro, tuttavia alle volte anche una semplice razionalizzazione delle proprie spese può fare la differenza. Lo studio delle entrate e delle uscite, permette infatti di delineare un andamento medio delle proprie finanze e adottare un approccio attivo nella gestione delle risorse economiche, con la possibilità di effettuare investimenti consapevoli e vantaggiosi. La visione razionale del flusso di denaro ci permette di avere un quadro più specifico sui nostri budget e ci sprona a prendere decisioni. Mettere nero su bianco è sicuramente una delle abitudini vincenti dell’abile investitore, il quale impara a prendere coscienza delle spese superflue, così da eliminare singolarmente le voci di costo.

Questo metodo insegna infatti non solo a capire se è possibile tagliare qualcosa, ma soprattutto permette di ottimizzare le uscite di denaro.

Questo atteggiamento di disciplina mentale si rivelerà vincente nell’investimento ed è il punto da cui partire per fare scelte consapevoli per investire piccole somme di denaro.

Come investire piccole somme e trovare una strategia

Una volta individuata la somma che si vuole destinare alla capitalizzazione, magari da affiancare a quote messe da parte negli anni, è arrivato finalmente il momento di farsi coraggio e mettersi sul mercato.

In fase iniziale, una buona strategia è quella di delineare un PAC, ovvero un Piano di Accumulo del Capitale, che ci permette di accrescere il capitale da investire attraverso versamenti a cadenza regolare.

È normale agli inizi sentirsi intimoriti dal mondo della finanza: si tratta infatti di un ambito complesso, che richiama sempre un certo scetticismo, legato alla paura di ricadere in preda a truffatori.

Ecco che grazie ad un piano di accumulo, anche gli investitori più giovani o alle prime armi sono guidati da scadenze regolari, che permettono di costruire basi salde per la creazione di un capitale futuro.

Il tempo è difatti il migliore amico e specialmente se non si hanno conoscenze nel mondo della finanza, la migliore strategia è quella di non avere fretta di guadagnare, ma piuttosto seguire un percorso lineare, investendo piccole somme a poco a poco. Solo in questo modo si può arrivare ad ottenere risultati importanti, che gettano le basi per una sicurezza finanziaria nell’età adulta.

investire amazon

Come iniziare a capitalizzare piccole somme di denaro?

Grazie alla tecnologia, la gestione del patrimonio finanziario è oggi accessibile a tutti. Non importa infatti possedere grandi capitali per usufruire di questi servizi, e nemmeno occorre essere esperti in materia di finanza.

Dall’altra parte, questa facilità di accesso crea un senso di insicurezza nell’opinione pubblica, perché si pensa sempre che la fregatura sia dietro l’angolo.

A questo proposito, si ricorda che investire piccole somme di denaro non ha niente a che fare con giocare in borsa. I risparmi investiti non vengono infatti messi in balia del mercato spietato ma sono continuamente monitorati e, attraverso la diversificazione, vengono salvaguardati dai possibili rischi.

Per iniziare a capitalizzare piccole somme di denaro con la massima accuratezza, la strategia di adottare un piano di gestione patrimoniale è quindi senz’altro molto adeguata.

In questo modo, non solo si riducono i rischi, ma si riducono anche i costi di gestione, in quanto la gestione passiva è molto meno onerosa di quella attiva, e si ha modo di diversificare l’investimento. Questo accade perché la conduzione su asset differenti permette di bilanciare eventuali perdite con i guadagni provenienti da un’altra classe di titoli.

Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. 

Domande frequenti

Esiste una somma minima per cominciare a investire sui mercati?

No, non esiste una somma minima in assoluto. Generalmente, si oscilla tra i 100€ e i 200€, tuttavia esistono anche broker che consentono di iniziare ad investire anche con cifre simboliche, come 5€ o 10€.

Qual è la migliore strategia per investire piccole somme di denaro?

La strada migliore da percorrere quando si vuole iniziare ad investire piccole cifre di denaro, è quella di creare un Piano di Accumulo del Capitale. In questo modo si effettuano piccoli depositi mensili e si mantiene sempre vivo il controllo attivo dei risparmi e delle cifre da destinare alla capitalizzazione.

Qual è il modo per investire con la minore percentuale di rischio?

Uno dei metodi più efficaci per mantenere basso il livello di rischio è quello di affidarsi agli ETF. In questo modo la diversificazione del portafoglio di investimento viene assicurata e con essa ne viene anche ridotta la volatilità.

Che cosa sono gli ETF?

Con ETF (acronimo di Exchange Traded Funds) si indicano dei veri e propri fondi caratterizzati da basse percentuali di gestione. La loro peculiarità è quella di replicare fedelmente l’andamento degli indici azionari a cui fanno riferimento, ed è per questo che consentono agli investitori di esporsi immediatamente al mercato. Flessibili, trasparenti ed economici, gli ETF sono uno strumento in continua evoluzione, che concorre all’abbattimento del rischio emittente.

Quali sono i passaggi per iniziare a fare trading di piccole somme online?

Per prima cosa, bisogna aprire un account presso un broker online, dopodiché si ottiene accesso alla piattaforma scelta e da lì si impara a utilizzarla e a capire come muoversi al suo interno. Una volta acquisite le conoscenze base, è fondamentale seguire una propria strategia e iniziare a investire piccole somme in modo graduale.