Perché Usare gli Indicatori Forex?

0
394
migliori indicatori forex

Se sei alla ricerca di un indicatore forex infallibile, mi dispiace deluderti ma devo dirti che indici forex di questo tipo non esistono.

Attenzione però: non esistono indicatori che anticipano il trend ogni volta che sta cambiando verso, ma esistono molti indicatori forex affidabili che possono aiutarci a svoltare i nostri profitti!

Volevo solo che capissi questo perché nessun trader ha la bacchetta magica, se no saremmo tutti ricchi.

Diffida di chi ti propone indicatori forex a pagamento, su una piattaforma di trading hai già gratuitamente tutto quello che ti serve!

Devi sapere infatti che ogni broker offre gratuitamente l’utilizzo di indicatori forex gratis! E non solo: se non hai un conto di trading puoi imparare a fare analisi su siti autorevoli attraverso gli indicatori, uno su tutti Investing.

Vediamo quindi cos’è e come si usa un indicatore.

Cos’è un indicatore?

Nel Forex, indicatori e oscillatori sono due strumenti da separare. In questo articolo parleremo esclusivamente di indicatori trading e dei loro utilizzi.

Un indicatore nel trading è uno strumento matematico che fornisce indicazioni sul possibile andamento del prezzo di un grafico analizzando aritmeticamente diversi fattori come:

• Prezzo di apertura
• Massimi
• Minimi
• Prezzi di chiusura
• Volatilità

Gli Indicatori di trend sono utilizzati per avere segnali affidabili che si basano su difficili calcoli matematici che, abbinati all’analisi tecnica, forniscono i giusti punti di ingresso nel mercato per massimizzare il profitto di un trader.

Si sa che nel mondo del trading pochi pips posso fare la differenza tra un’operazione di successo e un’operazione fallimentare, gli indicatori ci vengono in aiuto e ci rassicurano sull’affidabilità delle nostre decisioni!

Mi piace paragonare gli indicatori forex al pepe, c’è chi ne usa troppo, chi troppo poco.
Come il pepe, gli indicatori vanno utilizzati nella giusta quantità:

• Troppi indicatori possono portare troppi segnali e confusione.

Un grafico pieno di indicatori non è mai bello da vedere, più indicatori non ti faranno guadagnare di più, anzi!
Scegli con cura i tuoi 2-3 indicatori e segui i loro segnali!

• Non usare nessun indicatore invece ci si impedisce da soli di ottenere più guadagni!

Noi trader siamo molto irrazionali, ci affidiamo al cuore e all’istinto, uno strumento che si basa sulla matematica ci può aiutare a prendere la decisione giusta.

Molte volte gli indicatori mi hanno “salvato” da operazioni che il mio istinto credeva buone ma in realtà non lo erano!

Il mio consiglio è di combinare un buon indicatore inversione trend con un indicatore di movimento, ma tranquillo: ora con calma vediamo tutte le tipologie di indicatori.

3 tipi di indicatori: quali sono?

Gli indicatori inversione trend non sono tutti uguali. L’obiettivo è sempre prevedere l’andamento dei prezzi, ma lo raggiungono in modo totalmente diverso tra loro.

Dobbiamo infatti distinguere tra indicatori di tendenza, di movimento e di volatilità.

Ti farò brevi esempi per ogni tipologia e nei prossimi articoli prenderò uno per uno questi ndicatori e ti insegnerò come impostarli correttamente!

Non esistono indicatori forex migliori di altri, dipendo in che modo li utilizziamo e come li impostiamo.

Indicatori di tendenza

Gli indicatori di movimento sono i più utilizzati. Tra di loro troviamo infatti la Media Mobile.

La Media Mobile si colloca di diritto nella top dei migliori indicatori forex, questo non perché porta profitti maggiori.

Come ho già detto prima, non ci sono indicatori migliori di altri, ma la media mobile è il primo strumento utilizzato da ogni trader.

Questo indicatore si basa su una media dei prezzi di chiusura degli ultimi “n” periodi ed è spesso utilizzata come un indicatore supporti e resistenze mt4 (Metatrader 4).

Tra i migliori indicatori trading intraday troviamo anche il MACD, usato da moltissimi trader per anticipare i cambi di trend del prezzo.

Impossibile infine non citare l’ADX come indicatore di tendenza, quest’ultimo analizza la forza del trend in corso.

Indicatori di movimento

Tra gli indicatori di movimento possiamo trovare due tra i migliori indicatori forex mt4: RSI e Stocastico.

RSI è un indicatore molto famoso per indicare in quali fasi il prezzo è “ipervenduto” o “ipercomprato”.

Lo Stocastico è sempre un indicatore utilizzato per trovare zone di ipervenduto e ipercomprato, ma è formato da una scala da 0 a 100 dove un prezzo nella zona sopra 80 indica un eccesso di buy, nella zona sotto i 20 un eccesso di sell.

Indicatori di Volatilità

Tra gli indicatori di volatilità troviamo l’ATR che misura la variazione del prezzo confrontandola con i valori storici.

Come mi diceva un trader esperto con cui ho lavorato infatti: “A volte lo specchietto retrovisore insegna più del parabrezza”.

Un altro indicatore di volatilità famosissimo sono le Bande di Bollinger, utilizzate per formare dei canali dinamici dove rimbalza il prezzo.

Come vedi ci sono molti indicatori che si utilizzano in mille modi diversi.
Sto creando questi articoli apposta per te per guidarti nel loro utilizzo e non fare gli stessi errori che ho fatto io in passato.

Nei prossimi articoli ti insegnerò quindi come impostare gli indicatori per guadagnare più pips!
Iniziamo con l’ADX!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here