Go Markets: Recensione sul Broker Made in Australia

0
21

Da pochi mesi in Italia si sente parlare di Go Markets, un broker Australiano molto famoso all’estero, che è sbarcato nel nostro Paese grazie all’aggiunta della lingua italiana sulla sua piattaforma.

L’autorità europea (ESMA) infatti non sembra intenzionata a interrompere la guerra contro la leva finanziaria e contro le opzioni binarie, anzi l’intenzione è quella di prolungarla ancora.

Ecco perché sempre più trader abbandonano i broker europei per affidarsi a quelli stranieri che non devono rispettare le normative ESMA.

Uno tra i più gettonati del 2019 è senza dubbio GoMarkets, perché riesce a garantire le maggiori tutele ai trader grazie alla partnership con la Banca Nazionale Australiana (NAB).

L’ESMA vieta le opzioni binarie in tutta Europa e abbassa continuamente la leva finanziaria, negli ultimi 2 anni infatti (2018 e 2019) la leva finanziaria in Europa è scesa da 1:500 a 1:30 nel migliore dei casi.

Ancora più difficile fare trading online su criptovalute perché la leva massima in Italia ormai consentita è 1:2, andando praticamente a rischiare metà capitale ogni operazione.

Ma quindi affidarsi ad un broker NO ESMA è pericoloso?

No, a patto che si scelga un broker con le giuste certificazioni per avere valide garanzie.

Licenze Go Markets Italia

L’Australia è uno dei Paesi con la regolamentazione più severa in assoluto sul trading online.

Nonostante questo non mette limiti pesanti su leva finanziaria e opzioni binarie.

Go Markets ha deciso di offrire due tutele a chi si affida alla sua piattaforma: la licenza ASIC e la collaborazione con la Banca Centrale Australiana.

Cerchiamo di capire come funzionano.

Licenza ASIC

E’ normale essere diffidenti quando si esce dai confini italiani, in questo caso stiamo uscendo addirittura dai confini dell’Europa.
L’ASIC però è una delle certificazioni più solide e importanti in tutto il mondo nella tutela dei consumatori, possiamo paragonarla alla CONSOB italiana, ma ancor più difficile da ottenere.

Tra tutte le licenze al mondo, quella ASIC è una di quelle che consigliamo di cercare quando stiamo per aprire un conto con un broker.

Questa licenza è conferita direttamente dal Governo Australiano che è molto attento a depennare dalla lista qualsiasi broker non rispetti delle regole molto rigide.

ASIC inoltre possiede un fondo compensativo per tutti coloro che vengono ingiustamente ingannati dai broker che hanno questa licenza, puoi capire quindi perché i controlli del Governo Australiano sono così attenti.

Go Markets può vantare inoltre di una collaborazione direttamente con la NAB, ovvero la Banca Bentrale Australiana, che possiamo paragonare alla nostra BCE.

Collaborazione NAB

La collaborazione con la Banca Centrale Australiana (NAB) riguarda la gestione dei fondi di Go Markets.

Cosa significa questo?

I fondi che depositi non vanno nelle tasche del broker ma sono gestiti della Banca Centrale Australiana, una bella garanzia per tutti coloro che voglio fare trading con le opzioni binarie fuori dall’Europa.

Go Markets: Opzioni Binarie

Come detto prima, l’ASIC non vieta le opzioni binarie.

Possiamo quindi affidarci a Go Markets per fare trading con le opzioni binarie.

L’investimento minimo per accedere alle opzioni binarie è di 5 dollari, una cifra così bassa per permettere a chiunque di fare trading binario.

Il deposito minimo, invece, cambia in base a quale profilo si sceglie.

Go Markets propone due tipi di profilo ai loro clienti: il profilo Standard e il profilo Plus.

Account Standard

L’account standard richiede un deposito minimo di 200 dollari.

Gli altri vantaggi principali sono:

No commissioni

Spread minimo 1,1

Accesso a MetaTrader4

Funziona in modo totalmente diverso invece l’account Plus.

Account Plus

L’account plus richiede un deposito minimo di 500$ ed è strutturato in un modo diverso per avvantaggiare i traders più attivi.

– Commissioni 3 dollari a lotto (ogni 100’000 dollari tradati)

Spread a 0

– Accesso a Metatrader4 e Metatrader5

Zero spread significa che potremo fare illimitate operazioni senza dover pagare nemmeno un pip di spread, il sogno di ogni scalper.

Anche se si utilizzasse l’account Standard, Go Markets è famoso per i suoi spread più bassi della maggior parte degli altri broker.

Go Markets: Criptovalute?

Su Go Markets si possono comprare le criptovalute?

Si, Go Markets è un marketplace dove si possono scambiare le più importanti criptovalute come Ethereum, Bitcon, Bitcoin Cash, Ripple, Cardano e molte altre.

Il mercato delle criptovalute è uno dei più profittevoli del 2019 insieme alle opzioni binarie e Go Markets permette di unirli.

Non solo criptovalute, Go Markets offre anche la possibilità di operare su tutte le azioni delle società quotate in borsa (da Google ad Amazon), tutti gli indici del mondo (SP500, DAX…), le materie prime e infine il Forex.

Bonus Go Markets

In Europa ci siamo dimenticati troppo in fretta dei bonus che i broker offrivano a causa delle regolamentazioni ESMA, al di fuori dall’Europa però è ancora molto diffuso che i broker rilasciano bonus di benvenuto o bonus per ogni amico che si unisce alla piattaforma.

Go Markets offre 100 dollari cash di bonus per ogni amico che si unisce alla piattaforma.
Inoltre regala ad ogni nuovo iscritto “Primi passi in borsa” un corso che va dalla A alla Z per imparare a fare trading online, utile anche per i trader più esperti.

Chi si iscrive con l’account Standard avrà gratis l’account Premium di Metatrader4, invece chi si iscrive con quello Plus avrà gratis sia l’account premium Metatrader4 che quello Metatrader5, due delle migliori piattaforme di trading al mondo.

Go Markets: Formazione

Un elemento da apprezzare di Go Markets è che è molto attento sulla formazione finanziaria dei suoi utenti.

E’ raro trovare un broker che ha un’offerta formativa simile a quella di Go Markets.

A tutti i nuovi iscritti viene regalato il corso “Primi Passi in Borsa”.

Go Markets regala poi due libri di trading, uno base e uno avanzato, a tutti i suoi utenti.

Non solo, per mostrare praticamente ai suoi utenti come fanno trading i top traders ci sono video sulla piattaforma e c’è la possibilità di seguire ogni settimana un webinair con i migliori trader australiani.

Per rimanere sempre aggiornati sulle nuove tecniche di trading, esiste un blog aggiornato giornalmente sulla piattaforma.

Go Markets: Metodi di Prelievo

Il broker australiano accetta 9 valute, tra cui naturalmente i dollari e l’euro.

Tutti i metodi di pagamento sono accettati sia per depositare che per prelevare, tra questi abbiamo:

Bonifici Bancari
Carte di credito Mastercard
– Carte di credito VISA
– Paypal
– Skrill

Gli ordini vengono eseguiti in massimo 24/48h ma consigliamo le carte di credito o Skrill per ordini ancora più veloci.

Go Markets: Leva e Conto Demo

La leva finanziaria è molto più alta di quella permessa in Europa dall’ESMA, dove è massimo 1:30 per le valute più importanti.

Con Go Forex, le leve vanno da 1:300 fino a 1:500 per aumentare i guadagni esponenzialmente, ma occhio alle perdite anche!

Ci teniamo a ricordare che non si può perdere più di quanto si investe, qualsiasi sia il livello della leva finanziaria.
Diciamo questo perché molti utenti ci chiedono se possono perdere più di quanto hanno investito, la risposta è no, in questo articolo ci sono tutte le cose da sapere sulla leva finanziaria.

Go Markets offre un account demo?

Si, l’account demo offerto dal broker australiano comprende 100’000 dollari virtuali da utilizzare per capire il funzionamento delle opzioni binarie e per testare l’affidabilità del broker.

Go Markets: Piattaforme

La scelta di piattaforme di trading offerta da Go Markets è una delle più ampie sul mercato.

Le piattaforme compatibili con Go Markets sono:

Metatrader4: la piattaforma di trading più utilizzata al mondo

Metatrader4 Genesis: piattaforma integrata con segnali di trading

Metatrader5: l’evoluzione di Metatrader4, non è ancora molto diffusa ma il suo utilizzo sta aumentando velocemente

Autochartist: la migliore piattaforma per l’autotrading. Permette di automatizzare tutte le strategie di trading con i propri parametri.

Myfxbook: la più famosa piattaforma di social trading

Go Markets: Recensioni

Go Markets è uno dei siti più affidabili al mondo sulle opzioni binare.

Solitamente le recensioni su questo tipo di trader sono contrastanti, ma nel caso di Go Markets tutti sono d’accordo sulla bontà e sull’affidabilità della piattaforma.

Abbiamo cercato su TrustPilot, uno dei più affidabili siti di recensioni degli utenti e le opinioni sono più che positive.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here