Forex Trading: che cos’è e come iniziare

Il mercato forex rappresenta senza alcun dubbio una delle realtà più interessanti nel panorama degli investimenti. Proprio per questo motivo, riesce ad attirare tantissimi investitori.

Per riuscire ad aver successo in questo ambito occorre, innanzitutto, sapere bene come muoversi in tale segmento e come iniziare a fare forex trading evitando gli errori più comuni che, a investitori poco esperti, potrebbero costare caro.

In questo articolo vedremo i consigli principali per capire come iniziare, passo dopo passo, a fare forex trading.

I primi passi per fare forex

Chi si affaccia per la prima volta al forex trading deve, innanzitutto, effettuare i seguenti passaggi indispensabili:

  • creare un conto di trading forex utilizzando esclusivamente broker regolamentati;
  • formarsi tramite corsi di qualità;
  • studiare e approfondire l’analisi tecnica;
  • iniziare a fare pratica tramite conti demo.

Riuscire a trarre profitto online tramite il mercato delle valute non è, sicuramente, un’operazione complessa a patto che ci si metta impegno, consapevolezza, studio e costanza. Il consiglio è quello di partire con un capitale basso, così da ridurre i rischi al minimo.

Dopo aver acquisito maggiore consapevolezza ed esperienza, sarà possibile accrescere il livello di capitale investito, così da ottenere profitti maggiori.

Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. 

Cos’è il forex trading?

Per comprendere come effettuare in maniera corretta il forex trading occorre, prima di ogni altra cosa, capire di che si tratta.

Con forex trading ci si riferisce all’azione speculativa sul mercato forex che mira a raggiungere un profitto dal cambiamento delle quotazioni inerenti le coppie di valute. Si ha un guadagno quando si riesce a intuire anche con un minimo anticipo temporale l’andamento delle quotazioni dei cross valutari. Al contrario, si ha una perdita quando tale previsione non è esatta.

Naturalmente, il forex non è un gioco e non si può ottenere profitto settando le operazioni in modo del tutto casuale. Questo non vuol dire che per investire con il forex trading occorra essere per forza professionisti. Infatti, si tratta di una pratica aperta anche ai meno esperti che devono naturalmente imparare il forex sfruttando i diversi corsi che i broker regolamentati mettono a loro completa disposizione.

In più, chi parte da zero può iniziare tramite il cosiddetto social trading, ovvero la pratica di copiare in modo automatico le azioni che compiono i trader con maggiore esperienza.

Ma cosa significa, quindi, fare forex trading? Solitamente si crede che si tratti di un semplice acquisto di valute. Questa affermazione è esatta solo in parte. In questo mercato le valute vengono sia comprate che vendute. Infatti, non è possibile effettuare l’acquisto di una valuta se non se n’è venduta un’altra. Quindi, se si ha intenzione di acquistare dollari, è necessario utilizzare un’altra valuta come, ad esempio, gli euro. Il risultato è che per acquistare dollari si devono vendere euro.

Sui forex, dunque, vengono quotate coppie di valute. Nel caso preso in esempio in precedenza erano euro e dollaro. Per ottenere un profitto, occorre vendere in maniera corretta e lo si può fare prevedendo quale valuta crescerà e quale subirà un calo.

Il segreto sta nel riuscire a stare al momento giusto dalla parte esatta del mercato.

trading forex

Come fare trading forex in modo semplice

Con il forex, un investitore può effettuare investimenti quotidiani attraverso la piattaforma di trading online che preferisce, sia tramite PC sia utilizzando il proprio smartphone.

Non esistono barriere tecnologiche che impediscono l’accesso agli utenti. Infatti, le piattaforme online sono molto intuitive e facili da utilizzare. Per iniziare, poi, basta un capitale piuttosto basso. Solitamente, sono sufficienti anche 100 euro per poter iniziare a investire in valute.

Nonostante in molti pensano che l’investimento in forex sia difficile e che richieda un ingente capitale iniziale, tale credenza è del tutto errata. Partire con il forex trading è, in realtà, semplice e richiede una piccola cifra da investire.

Grazie al forex, anche gli investitori principianti possono iniziare a trarre profitto da questa pratica.

Scegliere di fare trading con i forex

Sono molte le persone che si interrogano sul forex, chiedendosi se si tratti del mercato migliore per cominciare a fare trading online. I dubbi più comuni riguardano i seguenti argomenti: la difficoltà del tipo di mercato e il capitale di entrata per l’investimento.

Per quanto concerne il primo punto, è possibile affermare che nessun mercato, online o offline, è semplice. Infatti, il trading comporta sempre la consapevolezza di doversi assumere qualche rischio, che è possibile limitare notevolmente se si effettua un buon money management.

Il forex, a differenza di altri trading, è un mercato più stabile che consente di aver maggiore tempo per far propri i fondamentali. Ci sono, infatti, alcune coppie di valute che presentano bassa volatilità (che si traduce anche in minor profitto). Quest’ultimo aspetto permette di approfondire e formarsi con più calma e attenzione, acquisendo maggiori informazioni sui mercati e le loro principali dinamiche, così da muoversi con più esperienza tra gli asset più profittevoli e meno stabili.

Per quanto riguarda, invece, il secondo punto che crea perplessità nei nuovi investitori, ovvero il capitale di ingresso, possiamo affermare che il forex trading è un tipo di investimento che, per entrare, non richiede ingenti somme. Come già accennato, è possibile partire anche con soli 100 euro di capitale per aprire il proprio conto forex con uno dei broker regolamentati presenti in rete.

La scelta del broker è di fondamentale importanza. Si consiglia di affidarsi sempre a quelli a norma e autorizzati, gli unici che garantiscono sicurezza e affidabilità. Soluzioni non regolamentate, infatti, espongono a truffe e altri rischi.

Oltre a essere sicuro e garantito, un broker deve anche essere conveniente per l’investitore. Meglio scegliere, quindi, broker gratuiti, senza commissioni o costi fissi, e con spread vantaggiosi per l’utente.

Ci sono, poi, broker che presentano agli investitori dei servizi molto vantaggiosi come, ad esempio, i social trading. Da non sottovalutare anche la facilità di utilizzo della piattaforma scelta, soprattutto se si è alle prime armi con questo strumento.

Come scegliere i migliori forex broker

Esistono, online, tantissime piattaforme di forex e tutte quelle regolamentate sono ideali per chi vuole iniziare la propria avventura nel trading forex.

Tra gli aspetti da valutare nella scelta devono esserci, principalmente, convenienza e sicurezza.

La sicurezza è garantita da tutti quei broker che detengono le licenze per poter operare. Si tratta di documentazioni rilasciate da organi di vigilanza a livello nazionale ed europeo come Consob e CySec.

Per quanto riguarda, invece, la convenienza, essa è maggiore in quei broker che permettono di investire su questo mercato attraverso CFD non a pagamento, ovvero strumenti che non presentano costi di commissione e che seguono l’andamento di asset sottostanti.

Queste condizioni permettono di investire sia sulla crescita sia sulla decrescita di una determinata coppia di valute, riducendo i costi e accrescendo la possibilità di ottenere un profitto (considerando che sarà possibile ricavare un guadagno anche dai momenti di ribasso del mercato).

forex trading cos è

I rischi del forex

Capita spesso di sentir dire che il forex trading è una pratica rischiosa. Ma quali sono i pericoli reali che un investitore principiante deve prendere in considerazione quando inizia la propria attività in questo mercato? Il più importante rischio riguarda la scelta del broker.

Come abbiamo già visto, infatti, non tutte le piattaforme sono sicure, legali ed affidabili. Questo è, senza alcun dubbio, il problema più importante di cui tener conto. Purtroppo è facile imbattersi online in broker non autorizzati dalla Consob. Soltanto chi ottiene tale certificazione può essere considerato un broker affidabile e garantito.

La lista di quelli legali è ampia. Occorre, quindi, fare la scelta corretta e più conveniente.

Un altro pericolo da cui stare lontani riguarda un fattore psicologico. Infatti, molti principianti si approcciano al forex come se quest’ultimo fosse un gioco, un’attività per fare facilmente profitto. Sebbene sia piuttosto probabile riuscire a guadagnare dal forex, è anche vero che per ottenere un guadagno occorre metterci impegno, costanza e consapevolezza, scegliendo un broker e strategie di qualità. Come abbiamo già segnalato, l’alternativa, inizialmente, è affidarsi a un buon social trading, prima di mettere in pratica strategie personalizzate.

Le migliori strategie forex

Abbiamo appena parlato di social trading, un ottimo modo per cominciare a fare forex trading e per imparare a comprendere quelle che sono le strategie più profittevoli in questo tipo di investimento. Iniziare, dunque, vuol dire anche non avere timore di studiare e attuare nuove strategie.

Le migliori non sono complicate. Al contrario, le strategie vantaggiose sono quelle più semplici e che offrono risultati di alto livello. Ricordiamo che, aprendo un conto su una piattaforma di qualità, è possibile accedere a materiale informativo e didattico di alto livello formativo, con la possibilità di seguire una guida sulle strategie più vantaggiose quando si pratica forex trading.

I trucchi per chi fa forex

Chi inizia a fare forex trading spera di trovare dei trucchi che facilitino questa attività. In realtà, segnaliamo subito che non esiste alcun trucco, anche perché non servono. Partendo da un broker di alta qualità, mettendoci impegno e costanza, formandosi e avendo pazienza si riuscirà a ottenere il massimo profitto. Questo vale sia per i principianti sia per gli investitori più esperti.

Invece, non bisogna mai fidarsi di guide e corsi che spiegano trucchi sul forex. Questi metodi, infatti, non portano profitto e, al contrario, causano la perdita di capitale.

In questo articolo abbiamo visto come entrare nel mercato valutario sia una grande possibilità di profitto, naturalmente seguendo tutti i consigli che sono stati indicati.

Abbiamo sottolineato, più volte, l’importanza della scelta del broker migliore che deve essere un mix tra sicurezza e convenienza. Infatti, soprattutto per chi inizia, è fondamentale partire con la tutela di una piattaforma sicura e semplice da utilizzare, strutturata per praticare forex anche con capitali non eccessivi.

In più, fondamentale è pure la scelta di broker che aggiungono, ai loro servizi, degli strumenti molto utili ai trader come, ad esempio, materiale didattico o un supporto da parte della community.

La scelta online è vasta, basta capire quello che più si adatta ai propri bisogni e lo si può fare sfruttando i diversi conti demo che le piattaforme consentono di utilizzare per mettere in pratica le potenzialità del broker e le proprie conoscenze.

Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. 

Domande frequenti

Cosa fare per iniziare a fare forex trading?

I passi più importanti per fare forex trading sono i seguenti: una formazione iniziale di qualità (tramite corsi e guide gratuite); la scelta di un broker affidabile e sicuro; l’applicazione di analisi tecnica.

Cosa significa il termine forex trading?

Con il termine forex trading si intende la compravendita di valute che si fonda sul loro rapporto, che viene quotato in una coppia. Una di queste ha un valore più alto dell’altra.

Scegliere di fare forex trading è veramente conveniente?

Se si parte scegliendo coppie di valute con bassa volatilità, questo tipo di attività è ideale anche per chi inizia con poca esperienza.