Fineco Trading: Le Opinioni dei Trader sui Costi

0
192
immagine tratta da https://finecobank.com/it/online/trading/

La piattaforma di trading leader in Italia è senza dubbio quella di FinecoBank, ma riesce ad essere all’altezza delle più quotate piattaforme di trading europee come Plus500, eToro e Trade.com?

In questo articolo risponderò a questa domanda dopo aver interrogato trader esperti e dopo aver letto le opinioni dei trader italiani sui forum di trading.

Fineco Online Trading

Finecobank ha negli ultimi anni consolidato la sua posizione come piattaforma leader di trading in Italia, grazie a più di 1’200’000 utenti che l’hanno scelta per il suo conto corrente online a costo zero e per la possibilità di poter fare trading con Fineco online.

In Italia questa banca non ha concorrenti per la facilità di accesso ai conti correnti Fineco tramite home banking e ai costi di gestione conti pressocchè nulli.

Ma come se la cava confrontato ai colossi europei?

Vedremo più avanti i vantaggi di Fineco e gli svantaggi di Fineco confrontata con le varie Plus500, eToro, e Trade.com.

Quello che si può notare finora è che in Italia, per fare trading, Fineco sia la scelta migliore se ci si vuole affidare ad un prodotto interamente Made in Italy.

Unicredit infatti, con la sua piattaforma trading Fineco, ha dato una grossa svolta nel mercato italiano dell’intermediazione finanziaria, creando una piattaforma interamente sviluppata nella penisola italica, con la qualità e l’affidabilità che distingue i prodotti nostrani.

Come vedremo in seguito però, nonostante la competitività dell’offerta Fineco sui conti correnti, per quanto riguarda il trading online, Fineco non riesce a reggere la concorrenza delle piattaforme europee già affermate ormai da anni anche in Italia.

Fineco Piattaforma Trading

Finecobank ha sviluppato una piattaforma di trading tutta sua per offrire un’esperienza di intermediazione top ai propri utenti.

Il nome della piattaforma Fineco Trading online è PowerDesk, per evidenziare di aver creato una piattaforma di un altro livello.

Effettivamente gli utenti hanno manifestato apprezzamenti nei confronti della piattaforma di trading automatico Fineco, soprattutto per la possibilità di poter modificare l’interfaccia (compresi grafici e indicatori) per renderla più adatta possibile alle proprie esigenze.

Ultimamente Fineco ha sviluppato una seconda piattaforma specializzata sui CFD Fx perché questo strumento ha avuto così tanto successo che era opportuno creare una piattaforma a parte: Logos Fineco.

Logos è l’unica piattaforma Fineco trading commissioni zero.

Su Logos infatti non sono richieste commissioni per aprire una posizione, ma è necessario solo pagare lo spread tra Bid e Ask, come in tutte le altre piattaforme.

Le due piattaforme sono state divise anche a causa delle nuove normative sulla leva finanziaria, che è 1:20 per tutti i prodotti scambiati sulla piattaforma PowerDesk e 1:100 per i CFD Fineco scambiati sulla piattaforma Logos.

Fineco offre inoltre un’app per controllare le proprie operazioni di trading da mobile in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Dal sito di FinecoBank possiamo leggere che si tratta della piattaforma di trading più utilizzata in Europa, che si tratti di un’informazione vera o no, in ogni caso gli utenti hanno solo recensioni positive per quanto riguarda le piattaforme Fineco.

Come aprire un Conto Trading Fineco?

Aprire un conto di trading presso Fineco è molto semplice.

Per aprire un conto di trading online l’unica condizione necessaria è l’essere possessori di un conto corrente Fineco.

Andando sul sito Fineco e cliccando su “Apri Conto” in alto a destra dovrai compilare un form.

Un consulente Fineco ti ricontatterà rapidamente per confermare l’apertura del conto.

Dovrai solo avere a disposizione carta d’identità e codice fiscale, oltre che essere residente in Italia.

ATTENZIONE: per aprire un conto Fineco devi fare un trasferimento da un altro conto corrente, non puoi quindi creare un nuovo conto Fineco senza possedere un conto presso un altro istituto bancario.

Corso Trading Fineco

L’offerta Fineco è molto ampia e comprende anche materiale formativo per aiutare i trader nel loro percorso di crescita.

In particolare i servizi offerti da PowerDesk e Logos sono:

  • Trading su commodities
  • Acquisto Titoli di Stato e Obbligazioni
  • CFD e CFD Forex
  • Acquisto e vendita di azioni, tra cui bluechip
  • Corsi Trading Fineco (videolezioni, webinair e e-books sugli strumenti finanziari)

Fineco offre anche formazione gratuita in aula per gli aspiranti trader in molte città italiane come Fineco Torino, Milano, Genova, Catania, Roma e molte altre…

I servizi offerti da Fineco sono ottimi perché abbinano molti strumenti finanziari da scambiare a un istituto bancario con conto corrente.

Molti prima di aprire un conto si chiedono se su Fineco si può tradare sul Forex: con la piattaforma PowerDesk possiamo operare su 50 cambi diversi di valute.

Inoltre attraverso la piattaforma Fineco abbiamo più di 6’000 news finanziarie ogni giorno per perfezionare o cambiare la nostra strategia di trading.

E per chi non sa fare trading?

Fineco Trading Demo

Qui sta la vera e propria rivoluzione portata da Fineco nel campo del trading italiano: si tratta dell’unica piattaforma nostrana ad offrire una versione demo del mercato valutario.

E’ un’opportunità che viene offerta da anni da broker stranieri, ma è la prima in Italia ad offrire questo tipo di servizio, un passo avanti nel settore dell’intermediazione finanziaria in Italia.

In questo modo chiunque possiede un conto corrente Fineco può provare a fare trading online comprando azioni e valute con soldi virtuali.

Anche se sei diffidente o non hai abbastanza fondi per fare trading, Fineco Demo può aiutarti a fare pratica in un ambiente totalmente protetto senza rischiare i tuoi soldi.

Come dichiarare le tasse sul trading?

Come abbiamo visto ci sono parecchi strumenti con cui possiamo operare con Fineco: azioni, obbligazioni, Forex, BOT, CFD, Forex…

Ma se siamo trader profittevoli cosa succede con il Fisco?

Fineco ci offre la possibilità di scegliere che regime utilizzare per quanto riguarda la tassazione degli utili ottenuti tramite il Forex.

Abbiamo dunque la possibilità di scegliere tra regime amministrativo e regime dichiarativo.

Regime amministrativo

Attraverso il regime amministrativo dobbiamo versare il 26% delle plusvalenze guadagnate, verrà fatto automaticamente da Fineco che agisce come sostituto d’imposta.

Questo è il metodo che consiglio e che ho sempre usato io stesso per quanto riguarda la tassazione degli utili che derivano dal trading

L’altra possibilità è il regime dichiarativo.

Regime dichiarativo

Attraverso il regime dichiarativo, invece, si inseriscono passività e proventi del trading nel Modello Unico ogni anno.

E’ molto complicato compilare il Modello Unico per quanto riguarda l’attività di trading poiché le attività aperte, chiuse e in corso sono di solito molte.

A meno che, se non si è un commercialista o si decide di affidarsi a un commercialista, consiglio di utilizzare il regime amministrativo.

Commissioni Fineco Trading

Arriviamo ora al punto più importante della nostra recensione: i costi trading Fineco per poter aprire un’operazione.

Se fino ad adesso Fineco si è distinta per un’ottima piattaforma e per essere un intermediario totalmente sicuro in quanto appartiene ad Unicredit, c’è un motivo per cui Fineco non riesce ad essere competitiva a livello Europeo.

Il motivo principale sono le commissioni trading. Fineco infatti richiede commissioni ogni volta che si apre un’operazione.

I costi sono variabili in base al capitale a disposizione e a quante operazioni vengono effettuate ogni mese. Esistono 4 piani tariffari, vediamoli nello specifico.

  1. Si parte da una commissione base di 19,95€ se si pagano commissioni fino a 99€, cioè essendo un trader poco operativo.
  2. Con 100€ di commissioni generate o 10 operazioni eseguite la commissione si abbassa a 9,95€ per eseguito.
  3. Servono 1500€ di commissioni generate al mese, per aprire un’operazione al prezzo di 6,95€.
  4. Con 2500€ di commissioni generate al mese o possedendo un capitale di 2’000’000 di euro, le commissioni scendono a 2,95€ per operazione.

Per i trader che muovono grossi capitali questo non è un problema ma è pur sempre uno svantaggio, invece per i novizi del trading, fineco-costi di apertura operazione sono un binomio insormontabile che spesso determina la chiusura in perdita delle operazioni aperte.

Per trasparenza segnalo che i grossi broker europei non richiedono alcun costo di apertura per l’operazione, se non il normale spread, cioè la differenza fra ask e bid.

Trading Opzioni Binarie Fineco

Per quanto riguarda il mercato di Fineco operazioni binarie, abbiamo le stesse restrizioni imposte dall’ESMA per ogni altro broker.

E’ possibile accedere alle operazioni binarie Fineco (tramite Logos Time) solo se si è dei trader certificati, cioè che rispettano 2 dei 3 seguenti requisiti:

  1. Si sono effettuati negli ultimi 4 quadrimestri 10 ordini di size significativa
  2. Portafoglio investimenti maggiore a 500’000 euro
  3. Lavora o ha lavorato nel settore finanziario per almeno un anno

Fineco Trading Opinioni

Eccoci arrivati alla chiusura di questa recensione dove puoi trovare tutto quello che manca sulla piattaforma Fineco Trading, opinioni degli utenti e mia in particolare.

La piattaforma offre degli ottimi servizi per chi vuole iniziare ad investire in borsa con Fineco: corsi trading in aula, videolezioni e webinair creati da esperti sono un materiale davvero eccellente per imparare le basi degli investimenti finanziari.

Se si è dei trader più esperti però, si nota facilmente che Fineco è molto concorrenziale tra le banche italiane, ma broker esteri come Plus 500, eToro, Markets.com e Trade.com sono molto più vantaggiosi in quanto non richiedono commissioni per aprire un’operazione, a differenza dei 19,95€ di Fineco.

In questo articolo abbiamo trattato a 360 gradi l’argomento Fineco: opinioni trading, servizi e strumenti offerti, le commissioni.

L’unico vero vantaggio di fare trading con Fineco è il poter utilizzare una piattaforma interamente in italiano, che non è un fattore da trascurare quando non si ha una grande conoscenza dell’inglese e si rischia di perdere denaro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here