Day Trading nel 2019: Come Diventare Trader di Professione!

0
56
tecniche di trading

Ci sono molte strategie di trading che sono state sviluppate nel corso degli anni da trader più esperti.
Ne sono state sviluppate molte e spesso i trader principianti e anche più esperti non sanno che strategia utilizzare per vincere sul mercato valutario.

E tu hai scelto che strategia utilizzare?

Nel trading, strategie di breve e di lungo utilizzano orizzonti temporali diversi: ci sono strategie che aprono e chiudono operazioni in pochi minuti e altre che tengono aperte operazioni per mesi e mesi.

I trader che non hanno ben chiaro che strategia usare spesso utilizzano un mix di strategie diverse che portano solo confusione e perdite di denaro.

Se fino ad ora non hai ottenuto grandi guadagni con il trading online è probabilmente perché non hai ancora trovato la tua strategia vincente e in questo articolo voglio aiutarti a farlo.

In questo articolo imparerai a guadagnare in borsa con il day trading, una strategia molto usata dai trader più esperti.

Se leggerai con attenzione questo articolo capirai quali sono le caratteristiche di un day trader e come opera sul mercato.

Vediamo quindi di cosa fa un day trader.

Day Trading: Cos’è?

Il Day trading si tratta di una strategia che apre e chiude un’operazione nello stesso giorno.

Nella notte i prezzi possono subire variazioni e i day trader non voglio andare a perdere una parte del profitto generato, così aprono una o più operazioni durante la giornata e le chiudono sempre nell’arco della giornata stessa.

Come guadagna quindi un day trader?

I prezzi sul mercato subiscono delle variazioni nell’arco della giornata e con questa strategia si guadagna proprio da queste oscillazioni di prezzo che possono andare da poche decine di pips fino a centinaia!

E’ una strategia usata principalmente da trader esperti perché è anche rischioso in quanto per guadagnare da qualche decina di pips bisogna utilizzare una leva finanziaria più alta del normale.

Day trading e leva finanziaria

Per aumentare i profitti con questa strategia forex dayli, i trader utilizzano leve più alte del normale per trasformare i pochi pips in grossi profitti.

Tra tutte le tecniche, day trading infatti è quella che richiede la più alta capacità di gestione del rischio.

E’ davvero così rischioso?

Si e no.

Anche per chi non sa nuotare è pericoloso andare in piscina, ciò non vuol dire che sia pericoloso.

In questo articolo ti voglio infatti spiegare le 3 regole per controllare il rischio della leva nel day trading: in questo modo avrai guadagni alti e perdite sotto controllo!

Regola Numero 1

Usa l’analisi tecnica!

Controlla con attenzione resistenze e supporti statici e dinamici vicino a dove si trova il prezzo.

Capirai fino a dove si può si può spingere il prezzo, fino a dove puoi osare e quando invece devi assolutamente chiudere l’operazione.

Ti aiuterà anche a capire dove piazzare il migliore alleato del day trading: lo stop loss.

Regola Numero 2

Metti sempre lo Stop Loss!

Dimenticarlo anche una sola volta potrebbe essere la fine della tua carriera da trader!
E non sto scherzando.

Infatti quando utilizziamo la leva finanziaria aumentano i guadagni ma aumentano di pari passo anche le perdite.

Le perdite possono essere controllate mettendo uno stop loss in punti strategici identificati con l’analisi tecnica, ma se non mettiamo lo stop loss?

Possiamo avere perdite molto grosse, addirittura perdere tutti i soldi su un conto!

Quindi ricorda: lo Stop Loss è il migliore amico di un day trader.

Regola Numero 3

Informati sulle notizie macroeconomiche della giornata!

Eventi come discorsi di candidati politici e delle Banche Centrali, notizie su tassi di interesse a dati sul PIL possono far muovere il prezzo di centinaia di pips in meno di un secondo.

Fai attenzione se ci sono eventi importanti mentre hai delle operazioni aperte.

Il mio consiglio è di chiuderle: è vero che può andar bene e fare in un secondo il guadagno di una giornata, ma può anche andare male e prendere lo Stop Loss.

Day trading o scalping?

A questo punto, se hai letto l’articolo sullo scalping, ti starai chiedendo qual è la differenza tra le due strategie.

In realtà la differenza è evidente: lo scalper lavora poche ore al giorno e apre molte operazioni, il day trader apre meno operazioni che possono rimanere aperte per ore e le chiude nell’arco della giornata.

Il day trader deve conoscere il trend di fondo del grafico perché aprendo operazioni trend following ha più probabilità di aumentare i suoi guadagni.

Lo scalper invece non si interessa del trend del grafico, anzi spesso entra nelle correzioni di prezzo per “rubare” qualche pip al mercato quando il trend rallenta.

Conclusioni

Per riassumere, in questo articolo abbiamo detto che il day trader:

  • E’ rischioso perché utilizza la leva in modo aggressivo!
  • Il rischio si può controllare in 3 modi:
    • Con l’analisi tecnica
    • Mettendo lo Stop Loss
    • Controllando le news economiche

Utilizzare una strategia di day trading è un modo molto aggressivo di affrontare il mercato valutario, ma è una delle tecniche che possono portare più profitti in assoluto.

Nel prossimo articolo vediamo invece una strategia che si basa sul controllo totale del rischio: lo swing trading.

Massimiliano
Ciao! Tramite il mio blog ti fornirò tutte le informazioni necessarie, utili e fondamentali per imparare a fare trading. Seguendo il percorso proposto potrai raccogliere tutte le informazioni che ti servono per non commettere passi falsi! Sei pronto? Iniziamo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here