Criptovalute: Quali Sono e Come Usarle per Investire!

0
24
valore criptovalute

Le criptovalute sono delle monete digitali e virtuali che si possono definire sicure.

Infatti l’acquisto delle criptovalute viene definito come un’operazione sicura, perché questa valute utilizzano la crittografia per badare alla sicurezza delle transazioni.

Oggi molti fanno investimenti in criptovalute.

Infatti queste valute digitali sono molto diffuse.

La loro diffusione nel tempo è stata favorita anche dal fatto di essere centralizzate, poiché le criptovalute non sono controllate da nessun ente di sorveglianza.

Sicuramente hai sentito parlare anche tu della valutazione delle criptovalute e della quotazione delle criptovalute.

Si sente dire spesso che il valore delle criptovalute, soprattutto il valore delle criptovalute in tempo reale, è molto importante.

Abbiamo preparato per te un’apposita guida per spiegarti come investire in criptovalute e per spiegarti quali sono le criptovalute più importanti.

Come fare gli investimenti

Con le criptovalute investing davvero importante con la possibilità di fare trading online utilizzando le quotazioni delle criptovalute in tempo reale e seguendo delle criptovalute gli andamenti più importanti nel corso del tempo.

È possibile con queste valute digitali effettuare degli ottimi investimenti che possono rappresentare una buona entrata economica.

Gli esperti consigliano di investire soltanto quanto ci si potrebbe permettere nel caso in cui si dovesse perdere.

Si tratta di una tecnica molto importante, che obbedisce a criteri ragionati e consente di ridurre i rischi.

Naturalmente per fare gli investimenti si deve tenere conto delle informazioni disponibili al momento, per seguire l’andamento della criptovaluta e per prendere le decisioni più adeguate.

Il criterio da seguire è quello di cercare di ottimizzare il rendimento calcolato sul rischio, senza trascurare di analizzare il mercato.

È molto facile fare trading utilizzando queste valute digitali.

Infatti non devi fare altro che fare dei pronostici, in base ai quali decidere se comprare basso o se vendere alto.

Puoi decidere anche sul ribasso delle monete virtuali.

Facendo trading con queste monete puoi negoziarle tutti i giorni della settimana, in qualsiasi momento.

BitCoin

Per comprendere anche meglio delle criptovalute la quotazione, dovresti conoscere quali sono i principali tipi di moneta digitale.

Una delle tipologie più conosciute è costituita dai BitCoin, che è stata la prima valuta digitale ad essere stata emessa.

Il nome della criptovaluta in questione fa riferimento al software apposito che è stato ideato per mettere a punto il protocollo di comunicazione.

I BitCoin sono molto diffusi e vengono utilizzati anche come forma di pagamento da diversi siti internet.

I BitCoin non sono vincolati ai circuiti bancari tradizionali.

Il loro andamento e il loro funzionamento si basano su una serie di calcoli molto complessi che tengono conto della crittografia.

Infatti possiamo dire a buon diritto che un BitCoin è fatto di bit, ovvero di operazioni matematiche.

Queste monete virtuali possono essere utilizzate anche per acquistare beni e servizi.

Nel corso del tempo la fiducia nei confronti dei BitCoin è aumentata di molto da parte degli investitori.

Infatti adesso i BitCoin sono alla base di un mercato finanziario molto redditizio.

Litecoin

Il Litecoin è stato emesso nel 2011 per la prima volta.

È la seconda moneta dopo i BitCoin più utilizzata per le operazioni di investimento.

Anche nei confronti dei Litecoin gli investitori hanno molta fiducia.

Inoltre questa moneta digitale è particolarmente utile anche per inviare dei pagamenti istantanei in qualsiasi parte del mondo.

Ci sono comunque delle differenze sostanziali fra BitCoin e Litecoin, che dovresti comprendere.

Per esempio nel caso del Litecoin le operazioni di calcolo che vengono utilizzate per produrre nuova moneta sono più semplici.

Oggi i Litecoin costituiscono una delle monete digitali più di successo.

Le transazioni con questa valuta avvengono in maniera molto veloce e i costi sono molto più bassi rispetto per esempio a quelli che si riscontrano con i BitCoin.

Le transazioni con i Litecoin avvengono sulla base di un registro di tutte le operazioni che viene condiviso.

Devi però sapere che il numero di produzione di questa valuta è limitato, quindi le previsioni per il futuro affermano che con l’aumentare della ricchezza il prezzo di ogni valuta Litecoin è destinato a salire.

Ethereum

Anche gli Ethereum sono fra le criptovalute più importanti nel mercato finanziario.

A differenza di quanto accade con i BitCoin, gli Ethereum non possono essere considerati una semplice moneta.

Infatti con questa valuta digitale è possibile fare veramente molto.

Per esempio si possono mettere a punto dei contratti particolari che danno la possibilità di eseguire i termini nel momento in cui vengono messe in atto alcune condizioni prestabilite.

Quindi si tratta di contratti che vengono creati attraverso un linguaggio di programmazione, con linguaggio intelligente.

Il fatto di utilizzare delle operazioni intelligenti basate sulla programmazione espone meno al rischio di truffe.

Le operazioni di questo genere sono eseguite da quella che in gergo tecnico viene chiamata Blockchain, senza la presenza di intermediari.

Per esempio attraverso gli Ethereum si possono eseguire varie operazioni, come quelle che rientrano nell’ambito del crowdfunding.

Monero

Monero è una criptovaluta emessa nel 2014.

Si basa su un completo anonimato, che rende sicuri i pagamenti.

Nel corso del tempo la richiesta di questa valuta digitale è andata aumentando e con gli anni essa ha potuto quadruplicare il suo valore.

Gli investitori possono beneficiare dal suo aumento di prezzo.

Gli utenti che vogliono ricevere e acquistare questa valuta digitale devono possedere un wallet, ovvero un portafoglio.

Per arrivare a questo punto bisogna aprire un account e ricevere una chiave privata con la quale accedere al portafoglio.

Il wallet è un programma che serve a generare e a proteggere la password tramite un sistema di crittografia.

La password costituita dalla chiave privata viene generalmente usata anche per generare gli indirizzi delle criptovalute.

Come sistema di sicurezza Monero utilizza anche i cosiddetti indirizzi dual key stealth.

In questo modo è ancora più difficile per terze parti individuare le persone che hanno ricevuto i fondi.

Ripple

La criptovaluta Ripple è stata sviluppata nel 2004, anche se molti hanno cominciato ad utilizzarla soltanto nel 2014.

Sono molti i vantaggi che Ripple riesce ad offrire ai network di pagamento, perché per esempio mette a disposizione anche un sistema contabile distribuito.

Ripple utilizza pagamenti ad alta velocità in tutto il mondo.

Non si serve di intermediari e quindi non c’è nessun pericolo che ci sia un rallentamento delle transazioni.

L’obiettivo principale di questa moneta digitale è quello di riuscire a collaborare con diversi sistemi di pagamento a livello mondiale.

Come accade con i Bitcoin, anche Ripple è una criptovaluta open source, quindi questi valori non sono detenuti da un’azienda o da un soggetto in particolare.

Le transazioni avvengono in maniera gratuita.

Stellar

In questo caso dobbiamo parlare di rete Stellar.

Si tratta infatti di avere a che fare con un database basato su Blockchain.

Tutto ciò viene utilizzato per rendere facile il trasferimento dei valori di più attività, come ad esempio i pagamenti.

In particolare Stellar può essere considerata quindi come una rete di pagamento, che supporta la criptovaluta che si chiama Lumens.

Stellar è supportata da un’organizzazione centralizzata ed è nata soprattutto con l’obiettivo di gestire le microtransazioni.

La piattaforma offerta è open source e decentralizzata.

BitCoin Cash

BitCoin Cash può essere considerata una criptovaluta che si è divisa in due versioni a partire dal 2018.

Le due versioni si chiamano rispettivamente BitCoin Cash ABC e BitCoin Cash SV.

In ogni caso BitCoin Cash è una criptovaluta in generale decentralizzata, quindi non usufruisce dell’intervento di alcuna banca né di altre parti.

La nascita di questa moneta virtuale è stata possibile grazie alla tecnologia peer to peer.

Da un punto di vista tecnico questa valuta virtuale è molto simile al BitCoin.

Tuttavia ci sono alcune differenze da considerare, come per esempio la natura del blocco che è di 8 mb.

Eos

Eos è nata nel 2017.

Si basa su un tipo di Blockchain che è capace di supportare volumi particolarmente alti di transazioni.

Sono molti i vantaggi che mette a disposizione questa valuta digitale.

Infatti non prevede alcuna commissione e questo costituisce una delle caratteristiche che spingono molti ad investire in Eos.

La piattaforma Eos fornisce dei servizi molto utili agli sviluppatori.

In particolare si occupa di mettere a disposizione dei servizi di comunicazione che rendono possibile in maniera semplice lo sviluppo di nuove applicazioni.

Eos si caratterizza per un elevato standard di sicurezza, infatti si contraddistingue per una funzione in grado di fermare ogni tipo di transazione in caso di furto.

Dash

Un’altra importante criptovaluta è Dash.

Dash corrisponde più che altro a dei veri e propri contanti digitali.

Essi utilizzano una rete open source peer to peer che si contraddistingue per essere molto sicura e tanto veloce.

Dash offre un tipo di rete che non è soggetta al controllo di alcun ente, ecco perché le operazioni di compravendite risultano particolarmente sicure.

Un’altra caratteristica fondamentale di Dash consiste nell’offrire dei pagamenti istantanei, trasferendo denaro digitale in ogni parte del mondo.

I Dash hanno delle tasse molto basse, che non pesano affatto sulle tasche degli investitori.

COME FARE TRADING? VAI QUI!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here