CFD: Cosa Sono e Perché Sono Meglio delle Azioni!

0
62
cfd trading

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di CFD come investimento per guadagnare online.

Sono molti i siti che cercano di dare una definizione a che cosa sono i CFD: Wiki(CFD Wikipedia), siti di broker e altri siti di finanza…

Certo non sono sempre articoli imparziali.

Ho deciso infatti di scrivere questo articolo come trader nel modo più veritiero possibile per spiegare la verità sui CFD: cosa sono, perché i trader li usano e perché chiunque si avvicina al trading dovrebbe usare solo CFD.

CFD: Significato

Il termine CFD è un acronimo e significa Contract For Difference, in italiano Contratto per differenza.

I CFD infatti non sono un titolo, né un indice, né una valuta e nemmeno un fondo d’investimento.

Quindi cosa sono i CFD?

Si tratta di un contratto stipulato tra il trader e il broker che ha come riferimento il valore di un asset (indice, azione, coppia di valute, ETF…).

I CFD seguono il prezzo degli asset ma senza avere tutti i vincoli che comporta, ad esempio, comprare un pacchetto di azioni.

Grazie ai CFD quindi possiamo guadagnare:

– con le azioni senza possedere realmente un pacchetto azionario

– con le valute senza cambiare realmente la nostra valuta

– con i fondi senza sottoscrivere un contratto per un fondo di gestione

– con i Bitcoins senza comprarli realmente

– attraverso le commodities (materie prime) evitando i problemi che porterebbe possederle realmente (deposito, stoccaggio, spedizione)

Quali Assets Posso Acquistare con le Quotazioni CFD?

Come abbiamo detto prima, i CFD sono dei contratti tramite i quali si guadagna dalla diminuzione o dall’amento di prezzo di un asset senza possederlo realmente.

E’ quasi come una “scommessa”!

Tenendo però a mente che di scommessa nel trading non c’è nulla, tutte le operazioni devono essere aperte secondo analisi grafica o tramite analisi fondamentale delle notizie.

Aprendo un contratto CFD con il broker noi quindi possiamo andare a “scommettere” (dopo un’attenta analisi del grafico) che il prezzo di un’azione scenderà o salirà.

Tutto questo senza acquistare e quindi possedere realmente quell’azione.

Bisogna infatti sapere che non è possibile speculare al ribasso su un’azione, perché non si può vendere qualcosa che non si possiede senza averla prima acquistata.

Con i CFD è invece possibile speculare al ribasso su un asset.

Vediamo quindi quali sono gli assets per i quali è possibile aprire un contratto di trading CFD.

CFD Azioni

Con i CFD è possibile speculare al ribasso e a rialzo su pacchetti azionari senza possedere realmente parti della società.

Questo porta 2 vantaggi principali per chi acquista CFD su azioni.

Il primo vantaggio è a livello fiscale ed è il vero motivo per cui sono nati i CFD: i bolli sui pacchetti azionari sono molto costosi, sia quando si acquista sia quando si rivende.

I CFD vanno a superare questo ostacolo, acquistando CFD infatti si paga solo lo spread come nel Forex.

Il secondo vantaggio è puramente logico e ha totalmente rivoluzionato il mercato azionario in tutto il mondo.

Non è possibile infatti guadagnare se il prezzo di un’azione scende con i pacchetti azionari tradizionali.

E’ solo possibile acquistare azioni e rivenderle:

– Realizzando un profitto se il prezzo è aumentato
– Perdendo denaro invece se il prezzo è sceso

Con i CFD si può guadagnare anche quando il prezzo di un’azione scende, speculando al ribasso.

Acquistando un CFD su un azione, però, non avremo tutti i diritti riservati ai possessori di pacchetti azionari reale, come il potere decisionale nelle assemblee e i dividendi a fine anno.

CFD Forex

I contratti CFD possono riguardare anche il mercato delle valute.

Grazie ai CFD, infatti, possiamo speculare sull’andamento di coppie di valute diverse senza dover cambiare effettivamente il nostro denaro.

Andremo solo a guadagnare sul rialzo o sul ribasso di un tasso di cambio fra due valute in base all’aumento o alla diminuzione del tasso di cambio.

Ma c’è anche un altro vantaggio!

Per entrare nel mercato Forex si deve acquistare un lotto standard, un minilotto o un microlotto, il cui valore è rispettivamente 100’000, 10’000 e 1’000 dollari (spiego cos’è un lotto in questo articolo).

Questo significa che senza almeno un investimento da 1’000 dollari non si può guadagnare con il trading online.

Ma grazie ai CFD trading, possiamo utilizzare la leva finanziaria (spiego come funziona in questo articolo link).

Grazie alla leva finanziaria possiamo comprare un lotto anche con 100€ ed è possibile farlo solo tramite CFD!

CFD Bitcoins

In moltissimi nell’ultimo anno dicono di aver investito in Bitcoins, ma un Bitcon ad oggi vale all’incirca 9000 euro, coma hanno fatto?

In realtà grazie ai CFD non bisogna per forza sborsare 9000 euro per investire in Bitcoins, ma si può comprare “un pezzo di Bitcoin” e guadagnare in base all’andamento della criptovaluta reale.

Senza CFD sarebbe molto difficile comprare qualsiasi criptovaluta proprio perché non esisterebbe nessun luogo certificato dove comprarla.

Nelle banche non è possibile comprare criptovalute e non esistono broker certificati dove acquistarle se non i Broker CFD, che non scambiano però criptovalute vere e proprie ma permettono di speculare sul loro andamento.

CFD Commodities

I CFD su Commodities (ovvero le materie prime come caffè, cioccolato, cotone…) non hanno invece rivoluzionato il mercato come è successo per le azioni.

Nel mercato delle materie prima esistevano già da molti anni i futures, uno strumento finanziario che permette di speculare sull’aumento o sulla diminuzione del prezzo delle materie prime.

I futures sono però dei contratti stagionali, con i CFD è possibile guadagnare con le materie prime in base alle variazioni giornaliere di prezzi.

Anche i trading CFD sulle commodities sono uno degli strumenti più usati essendo uno dei mercati più redditizzi e più sottovalutati ad oggi.

CFD Indici

I CFD su indici sono utilizzati principalmente per guadagnare in base all’andamento dei maggiori indici mondiali.

Esistono Contratti per Differenza su:

– Dow Jones
– S&P 550
– NASDAQ
– DAX
– FITSE MIB
– NIKKEI

CFD ETF

Si fa spesso confusione tra CFD e ETF perché sono entrambi strumenti finanziari derivati.

In realtà si tratta di due strumenti finanziari completamente diversi.

Gli ETF sono dei fondi che raggruppano più assets insieme e sono emessi da istituti finanziari.

I CFD online, al contrario, seguono l’andamento di un asset alla volta e sono un contratto stipulato con un broker.

Se però utilizziamo CFD sugli ETF, in quel modo il CFD seguirà l’andamento di tutti gli assets (azioni, indici…) contenuti all’interno dell’ETF.

Comprare un CFD: Come Funziona?

Acquistare CFD è molto più semplice di quanto si possa pensare, molti trader hanno da sempre comprato CFD senza rendersene conto.

Tutti gli assets acquistati tramite leva finanziaria sono infatti CFD.

Come si fa quindi ad acquistare un CFD?

Innanzitutto bisogna avere un contro di trading tramite un broker cfd o una banca trading.

Molte banche in Italia permettono di scambiare CFD, Fineco fra tutte, anche se in questo articolo (link) abbiamo spiegato perché fare trading con Fineco non è conveniente.

Le commissioni applicate dal settore bancario sono molto più alte rispetto a un qualsiasi broker e inoltre le banche non permettono di scambiare CFD su Forex o criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Cardano…)

Quindi consiglio di aprire un conto presso un Broker CFD e a qual punto bisogna scegliere l’asset da investire con il CFD.

Possiamo scegliere se speculare sull’andamento di un’azione, di un indice azionario, di una criptovaluta come il Bitcoin, di un tasso di cambio su tra due valute.

Inoltre possiamo guadagnare sia se il valore dell’asset sale sia se scende, cosa non possibile con le azioni normali.

La commercializzazione dei CFD ha generato un boom di investitori attratti dai vantaggi fiscali dei CFD e dalla possibilità di guadagno che presenta questo tipo di strumento.

I 5 Vantaggi del trading con CFD

Fare trading con CFD presenta molti vantaggi come la tassazione e le commissioni inferiori.

Analizziamo quindi perché sempre più trader scelgono di utilizzare i CFD.

1. Sono Più Comodi!

Effettivamente i CFD possono essere acquistati online da qualsiasi parte del mondo (con una connessione internet) in pochi minuti.

I CFD hanno praticamente reso più semplice il trading online.

Non è più necessaria nessuna pratica burocratica o recarsi personalmente in banca per essere un investitore.

Ora si può diventare un trader in pochi click (a patto che si studi per non rischiare il proprio capitale).

2) Non possiedi realmente il titolo

I CFD sono strumenti derivati, significa che seguono il prezzo di un titolo ma non sono quel titolo.

Perciò quando investi in CFD su azioni Amazon, non comprerai direttamente azioni Amazon ma guadagnerai comunque quando il loro prezzo sale.

Non solo, potrai guadagnare anche se il prezzo scende e questo è possibile farlo solo con i CFD.

Prima che arrivassero sul mercato i CFD, l’unica cosa che si poteva fare quando secondo le analisi un’azione sarebbe scesa era non comprarla!

D’altra parte, non riceverai dividendi poiché non possiedi realmente il titolo.

3) Puoi investire con meno

Questo un altro grande vantaggio dei CFD.

Un’azione costa all’incirca 1800 dollari, una sola azione.

E possedendo una sola azione, per quanto incredibile possa essere l’aumento di valore dell’azione, non guadagnerai molto.

Il titolo Amazon nel 2006 valeva solo 30 dollari, ma non è diventato ricco chi possedeva solo un’azione.

Con i CFD possiamo stipulare un contatto a leva (qui l’articolo su come funziona la leva finanziaria) e quindi possiamo comprare azioni Amazon a partire da 50 euro.

I guadagni, invece, dipenderanno dalla leva finanziaria e dalla variazione del prezzo, come nel Forex.

La leva finanziaria, secondo le regolamentazioni ESMA di Luglio 2018, è:

– 30:1 per le coppie di valute principale (come EUR-USD)

– 20:1 per gli indici e per le altre coppie di valute

– 10:1 per le materie prime

– 5:1 per i titoli azionari

– 2:1 per le criptovalute

4) Meno Tasse

Mentre per i CFD si paga solamente il 26% sulle plusvalenze a fine anno (da cui si possono detrarre le minusvalenze dell’anno precedente) come nel Forex, per le azioni il discorso è diverso.

Le azioni, oltre al 26% sulle plusvalenze, abbiamo bolli onerosi da pagare per il possesso di pacchetti azionari.

I CFD sono nati proprio per superare il problema della tassazione per che faceva trading su azioni e poi si sono diffusi in tutti gli altri settori: CFD finanza, valute, criptovalute…

5) Nessuna commissione di apertura e chiusura

A differenza del trading su azioni, i CFD si comportano come il Forex.

Non hanno quindi commissioni da pagare sull’apertura e la chiusura dell’operazione.

ATTENZIONE: questo vale solo per chi fa trading con i CFD attraverso i Broker. Le banche richiedono comunque una commissione di apertura per ogni operazione eseguita.

CFD: Rischi e Pericoli

E’ sicuro fare trading su CFD?

Se si considera che tutte le banche offrono la possibilità di fare trading su CFD tramite Home Banking e quindi senza la necessità di affidarsi a un consulente, possiamo dire che i CFD sono un investimento sicuro.

Ci sono, però, due fattori da considerare.

Il primo è la nostra abilità e il nostro fiuto per gli affari.

I CFD non sono una truffa e le uniche persone che possono mettere in pericolo il nostro capitale siamo noi stessi.

Come?

Gettandoci nei mercati finanziari senza una giusta preparazione.

Tutte le persone che mi dicono che il trading online è una truffa sono persone che di trading non sanno nulla, hanno provato a fare con piccoli capitali senza conoscere tutti i meccanismi del mercato e ne sono usciti sconfitti.

Cosa fare quindi?

Il mio consiglio è allenarsi in un conto demo.
I principali broker europei offrono conti demo gratuiti dove imparare a fare trading online in tutta sicurezza senza mettere in pericolo il nostro capitale.

I migliori del 2019 (e da qualche anno in realtà) sono eToro e Plus500.

Il primo (eToro) offre anche la possibilità di copiare le operazioni dei migliori trader attraverso il copy trading, in questo modo non solo guadagniamo grazie le loro capacità, ma impariamo anche a fare trading osservando le loro mosse.

Ogni operazione, nel copy trading, è infatti spiegata dettagliatamente dai migliori trader della piattaforma.

Le Conclusioni sui CFD

I CFD sono uno strumento che ha rivoluzionato il modo di fare trading e ha aperto a tutti la possibilità di investire online, anche con piccole cifre.

Come ogni investimento non al 100% privo di rischio, perché dove non c’è rischio non c’è guadagno.

Con i CFD, almeno, avremo la possibilità di controllare noi il nostro denaro e non farlo controllare dalla banca.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here