Broker NO ESMA: i 3 Più Affidabili!

0
24

 

Negli ultimi anni si sente parlare sempre di più di Broker NO ESMA e molti trader stanno cercando i migliori broker italiani NO ESMA, questa guida è proprio per loro.

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire che cos’è l’ESMA e perché nel 2018 ha cambiato totalmente il modo di fare trading in Europa.

Chi è l’ESMA?

L’acronimo sta per “European Securities and Markets Authority” e si tratta dell’autorità che vigila il mercato finanziario europeo.

L’ESMA ha iniziato nel 2018 la sua guerra personale alla leva finanziaria e alle opzioni binarie, riducendo la prima e vietando le seconde in tutta Europa.

In particolare l’ESMA nel 2018 ha emesso un regolamento (rinnovabile di 3 mesi in 3 mesi) nel quale si batte su 6 punti.

Vediamoli:

1. Divieto di commercializzazione delle Opzioni Binarie

2. Divieto ai broker di offrire bonus di vario tipo ( sul primo deposito, porta un amico…)

3. Impossibilità per i trader di impegnare più del 50% del margine in una sola operazione

4. Obbligo per i trader di indicare la % di trader in perdita sulla propria piattaforma

5. Protezione dal saldo negativo per i trader, che non potranno più perdere più di quanto hanno investito

6. Riduzione della leva finanziaria per tutti gli assets

Questi divieti hanno cambiato il modo di fare trading in tutta Europa.

Da qui la caccia dei trader europei che operano con le opzioni binarie ( o che semplicemente vogliono usare una leva più alta) ai broker che non devono sottostare alle regole dell’ESMA.

Ma è legale operare con un broker NO ESMA?

Certo, si può benissimo operare con un broker di un altro Paese, essendoci la libertà finanziaria nei mercati internazionali.

N.B.
Ricorda sempre che, qualsiasi sia la nazione del broker, l’aliquota sui profitti da applicare è quella italiana (26%) se sei residente in Italia.

Come Scegliere Broker affidabili NO ESMA

Abbiamo detto che scegliere un broker non esma è una scelta assolutamente legittima da parte di un trader, però bisogna fare attenzione a non incappare in truffe.

Come fare quindi a riconoscere un broker NO ESMA affidabile da uno non affidabile?

Ci sono alcuni fattori da considerare che ti spiegherò qui sotto.

In questo articolo ti parlerò anche dei 3 broker fuori ESMA più affidabili che abbiamo selezionato già per voi.

Dobbiamo infatti controllare le licenze di un broker, gli assets che offre, i costi delle commissioni e le altre partnership che possiede.

Licenze

Se in Italia consigliamo Broker autorizzati dalla Consob e in Europa Broker con autorizzazione MiFiD, al di fuori dell’Europa queste licenze non hanno alcun valore.

E’ necessario quindi imparare a riconoscere 3-4 licenze su cui fare affidamento quando stiamo cercando o ci viene proposto un broker straniero.

Quali sono queste licenze internazionali? Vediamone 3.

ASIC: di questa licenza conferita dal Governo Australiano ne abbiamo già parlato nell’articolo su Go Markets, si tratta di una delle licenze più severe e difficili da ottenere al mondo.

Consigliamo tutti i Broker Australiani con questa licenza perché è prevista l’esistenza di un fondo compensativo per chi venisse truffato.

SFC: è la licenza conferita dal Governo di Hong Kong, un mercato che sta ottenendo sempre più importanza a livello mondiale e quindi i suoi controlli sono diventati più severi per tutelare gli investitori internazionali.

CFTC: un’altra delle licenze mondiali più importanti per la tutela degli investitori. E’ l’autorità che vigila sul mercato dei futures Americano e conferisce la propria licenza ai Broker più affidabili con sede negli Stati Uniti.

Assets

Solitamente chi decide di affidarsi ad un broker NO ESMA è per superare le normative europee contro la leva finanziaria e le opzioni binarie.

Quindi è bene controllare che si possa fare trading online con tutti gli assets possibili, dalle opzioni binarie ai Cfd, passando per azioni, indici e commodities.

Commissioni

La commissione è uno dei fattori principali che un trader valuta nella scelta di un nuovo broker.

A parità di affidabilità e assets, quindi, un trader cerca sempre il broker che gli garantisce gli spread più bassi, perché ogni pip speso in commissioni equivale ad euro in meno di guadagni.

Le Nuove Leve Finanziarie del 2019

Le restrizioni dell’ESMA hanno ridotto di molto la leva finanziaria in tutta Europa, da 1:500 a 1:30 nelle valute più liquide.

Questo va a svantaggio dei trader con capitali più piccoli, i quali guadagneranno di meno potendo muovere una percentuale di capitale minore.

Andiamo ad analizzare le novità sulle leve finanziare che dovranno applicare i broker Ecn italiani che rispettano le normative ESMA:

– 1:30 Forex

Le valute principali del Forex (le più liquide) avranno la leva finanziaria più alta, 1:30

– 1:10 Forex, indici, materie prime

Leva a 1:10 per le coppie di valute meno liquide sul Forex, per gli indici più importanti e per il mercato delle commodities

– 1:5 Azioni

Ridotta invece a 1:5 la leva finanziaria per le azioni, sarà quindi molto più difficile guadagnare con bassi capitali comprando azioni Amazon, Apple…

– 1:2 Criptovalute

Stroncato completamente il mercato delle criptovalute, che già non sono accettate dagi istituti bancari di trading.

Con la leva 1:2 i trader potranno muovere solo il doppio del loro investimento, aumentando l’esposizione e riducendo i guadagni.

Quali sono le conseguenze?

Sono soprattutto i trader con i capitali più piccoli che sentiranno molto le restrizioni imposte dall’ESMA.

Facciamo un esempio.

Prima delle restrizioni sulla leva finanziaria applicate dall’ESMA, si poteva muovere un lotto (100’000 euro) con 200 € grazie alla leva finanziaria 1:500.

Oggi per muovere un lotto (100’000 euro) sono necessari ben 3333,33 €.

E’ Possibile superare l’ESMA in Italia?

Si, è possibile.

Non è possibile superare le restrizioni ESMA con broker che hanno sede in Italia o nel resto dell’Europa.

Però è possibile iscriversi a broker affidabili che non hanno sede in Europa, come quelli americani o Australiani.

Questi Broker sono anche detti Broker NO ESMA, perché non sono tenuti a rispettare le limitazioni dell’autorità Europea, in quanto non operano in Europa.

Devono rispettare altre regolamentazioni dettate da altre autorità straniere, altrettanto valide e che tutelano i trader.

Il caso simbolo è quello australiano, dove esiste un fondo compensativo per tutelare e rimborsare i trader che vengono truffati dai brokers.

Abbiamo selezionato qui sotto le 3 piattaforme più affidabili.

Quali sono i Broker NO ESMA più affidabili?

Sono 3 principalmente i migliori broker cfd NO ESMA a cui i trader italiani decidono di affidarsi quando escono dai confini europei.

Si tratta dei principali siti opzioni binarie al mondo e ci sentiamo di consigliarli particolarmente a chi è interessato a operare con le opzioni binarie.

Questi siti sono anche i principali broker opzioni binarie regolamentate al mondo, perché sono certificati da licenze riconosciute a livello internazionale.

Stiamo parlando di: Pocket Option, FinMax e Go Markets.

Pocket Option

immagine tratta dal sito ufficiale

Pocket Option è un broker famoso per le opzioni binarie ed è diventato la prima alternativa dei trader che fanno trading binario dopo le restrizioni applicate in Europa.

E’ possibile investire in operazioni binarie a 30 secondi, 60 secondi, 5 minuti fino a quelle più lunghe e remunerative.

Pocket Option ha scelto di essere un broker alla portata di tutti, con und deposito minimo di 50 dollari (circa 46€) e un investimento minimo per operazione di 1 dollaro (meno di 1€).

Questo significa che con un deposito minimo abbiamo la possibilità di fare fino a 50 operazioni, la probabilità di guadagnare qualcosa è quindi molto alta.

Pocket Option ha una piattaforma browser online, una scaricabile per PC e due App, una per Apple e una per Android.

E’ possibile scaricare una versione demo di queste piattaforme per testarne l’affidabilità e la velocità di esecuzione degli ordini.

In quest’altro articolo abbiamo scritto una recensione più approfondita per chi fosse interessato a fare trading su opzioni binarie con Pocket Option.

FinMax

immagine tratta dal sito ufficiale

Un altro trader molto quotato con licenza IFMRCC è FinMax.

Questo broker, oltre alle opzioni binarie, permette di operare ancora con la leva 1:300, superando così un’altra restrizione dettata dall’autorità europea.

Questo broker offre anche Bonus sul primo deposito, cosa di cui ci siamo dimenticati da tempo in Europa, in percentuali che vanno dal 100% al 150%.

FinMax inoltre ha una piattaforma di Social Trading, proprio come eToro, dove si possono copiare le mosse dei migliori trader di opzioni binarie e non solo.

In quest’altro articolo abbiamo scritto una recensione più approfondita del broker FinMax che, ricordiamo, è controllato direttamente dalle autorità finanziarie russe.

Go Markets

immagine tratta dal sito ufficiale

Go Markets è uno dei Top Broker australiani, oltre a uno dei broker più sicuri a cui affidarsi se si esce del territorio Europeo.

Questo broker ha accordi direttamente con la Banca Nazionale Australiana e i suoi fondi (ovvero i fondi dei suoi clienti) sono tenuti proprio presso la Banca.

E’ come se un broker Europeo custodisse i fondi dei suoi clienti nella BCE, permetterebbe a tutti i trader di dormire sonni tranquilli.

Anche Go Markets offre leve finanziarie molto alte rispetto a quelle che abbiamo ora in Europa (fino a 1:300) e commercializza anche lui le opzioni binarie in tutta sicurezza grazie alla licenza AISC conferita dal Governo Australiano.

Qui puoi trovare la recensione completa del Borker australiano Go Markets.

Broker NO ESMA: Conclusioni

In questo articolo abbiamo scoperto che è possibile continuare a fare trading binario e operare con una leva alta al di fuori dell’Europa.

L’unica raccomandazione è scegliere con cura il broker a cui affidarsi in base alle licenze, perché è facile cadere nelle truffe, molti utenti ce le segnalano continuamente.

In questo articolo ti ho indicato 3 broker NO ESMA affidabili e riconosciuti a livello internazionale per non perdere tempo nella ricerca e iniziare subito a guadagnare con le opzioni binarie: Go Markets, Pocket Option e FinMax.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here