Bande di Bollinger: Scopri Come Usare uno degli Indicatori Più Moderni!

0
128
bande di bollinger forex

Se state cercando una novità tra gli strumenti per fare trading, le Bande di Bollinger sono proprio lo strumento che cercate.

Le Bande di Bollinger sono infatti uno degli strumenti più moderni a disposizione di un trader essendo state ideate dall’omonimo John Bollinger nel 2002 e il loro largo utilizzo si è diffuso soltanto nell’ultimo decennio.

Essendo uno strumento del “Nuovo Millennio” si basano su valutazioni fatte sugli strumenti più moderni di trading e i segnali che danno sono considerati molto affidabili dai trader.

Il binomio Bande di Bollinger-analisi tecnica è uno dei metodi più profittevoli che ho provato, abbinando però questo indicatore ad altri per confermare i segnali.
Ma prima vediamo come si usano e i vari mercati dove usare le Bande di Bollinger: Forex, mercato azionario e soprattutto opzioni binarie.

Bande di Bollinger: Come Si Usano

Le Bande di Bollinger sono un indice di volatilità, cioè misurano la variazione dei prezzi in un certo periodo.

Il suo utilizzo non si ferma solamente ad analizzare la volatilità dei prezzi, ma se abbinato ad un altro indicatore ci troviamo di fronte ad uno dei migliori strumenti di trading ad oggi.

Quest’indicatore è formato da 3 linee: una linea centrale e due “bande” sopra e sotto la linea centrale.

Linea Centrale. La linea centrale non è nient’altro che una Media Mobile a 20 periodi. Ho già scritto un articolo esaustivo sulle medie mobili e sulle loro 3 diverse tipologie: ti lascio qui il link.

Banda Superiore. La Banda Superiore si calcola aggiungendo alla Linea Centrale 2 volte la Deviazione Standard (vedremo fra poco cos’è)

Banda Inferiore. La Banda Superiore si calcola togliendo alla Linea Centrale 2 volte la Deviazione Standard.

Queste sono le 3 linee che compongono le Bande di Bollinger: quella centrale è una media mobile semplice e ogni Banda di Bollinger è formata da un calcolo che comprende la Deviazione Standard.

Deviazione Standard

La Deviazione Standard possiamo intenderla come la formula della volatilità: si tratta infatti di un calcolo per trovare quanto varia il prezzo dalla sua media in un certo periodo.

Capisco che sembrano calcoli complicati ma ho una buona notizia: non dovrai né farli né sapere la formula!

Nelle piattaforme di trading sono già presenti le Bande di Bollinger e sono già impostate con i valori corretti: 20 periodi la media mobile, 2 il moltiplicatore della Deviazione Standard.

Sconsiglio di utilizzare una strategia Bande di Bollinger con valori diversi da quelli già preimpostati, ma ho incontrato alcuni trader che utilizzavano questo strumento per lo scalping con buoni risultati, quindi variazioni sono ammesse ma solo se si è trader esperti!

Bande di Bollinger: Strategia

Arrivato a questo punto hai già letto tutto quello che c’è di tecnico da sapere sulle Bande di Bollinger: pdf, libri e corsi non ti daranno niente di più.

Vediamo ora su cosa si basa una strategia che utilizza le Bande di Bollinger trading.

Guardando l’immagine qui sotto puoi vedere come si presenta un grafico con le Bande di Bollinger.

A questo punto devi sapere che la zona al di fuori della Banda Bollinger Superiore e la Banda Bollinger Inferiore è considerata come le zone di Ipercomprato e Ipervenduto nell’indicatore RSI e nello Stocastico.

Tra l’altro Bande di Bollinger e Stocastico sono una delle migliori strategie al momento disponibili nel mondo del trading, ma ne parleremo in un altro articolo dedicato solo a questa strategia avanzata.

Tornando al grafico con le Bande di Bollinger, avremo un segnale quando il prezzo rompe una banda e torna rapidamente al suo interno.

Segnale di Sell

Abbiamo un segnale di sell quando il prezzo rompe la Banda Superiore e rientra velocemente al suo interno, come nell’immagine qui sotto.

Segnale di Buy

Abbiamo un segnale di buy quando il prezzo rompe la Banda Inferiore e torna rapidamente al suo interno, qui sotto puoi vedere meglio.

Quando invece di rientrare subito all’interno delle bande, il prezzo continua un po’ fuori per 2-3 candele, avremo un segnale di continuazione di trend.

Bande di Bollinger e RSI: Opzioni Binarie

Se hai poco di tempo da dedicare al trading e preferisci rischiare un po’ di più gettandoti nel mondo delle binarie, sappi che questo strumento molto utilizzato anche in quel mondo.

Se siamo alla ricerca di uno strumento da utilizzare in diversi campi senza grosse differenze di rendimento, non possiamo non pensare alle Bande di Bollinger: opzioni binarie, mercato valutario, mercato azionario, CFD… sono molti gli utilizzi che i trader fanno di questo strumento.

Se vogliamo quindi usare una strategia opzioni binarie Bande di Bollinger dobbiamo aggiungere a questo indicatore un altro indicatore: RSI.

Questo indicatore si muove tra valori compresi tra 20 e 80.

Per avere un segnale dobbiamo aspettare che avvengano 2 fenomeni contemporaneamente.

Segnale di Buy

Per entrare in long sulle opzioni binarie con questa strategia dobbiamo trovarci in una situazione in cui il prezzo rompe la Banda di Bollinger superiore e si trova sopra il valore 80 nell’indicatore RSI.

Segnale di Sell

Per entrare in short sulle opzioni binarie con questa strategia dobbiamo trovarci in una situazione in cui il prezzo rompe la Banda di Bollinger inferiore e si trova sotto il valore 20 nell’indicatore RSI.

In questi due modi possiamo ottenere due segnali affidabili sulle opzioni binarie con le Bande di Bollinger: 60 secondi- 5 minuti sono i timeframe consigliati da utilizzare.

Le Bande di Bollinger sono il penultimo indicatore di questo percorso che abbiamo iniziato insieme per diventare un trader completo dalla A alla Z.

Sono di certo uno degli indicatori più affidabili che il mondo del trading più affidabili che il mondo del trading può offrire in questo momento.

Nel prossimo articolo scopriremo insieme un altro degli indicatori più moderni di trading: Il CCI.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here