Altcoin: Cosa Sono e Come Funzionano!

altcoin-cosa-sono

Le Altcoin si configurano come le alternative ai bitcoin.

Queste ultime criptovalute dominano la scena mondiale e rappresentano le monete virtuali più conosciute e più diffuse.

Ma appunto ci sono delle alternative che vanno prese in considerazione.

Da quando, nel 2009, sono nati i bitcoin, si sono moltiplicate anche le alternative, che pure costituiscono un punto di riferimento essenziale per chi vuole andare oltre le monete virtuali più note.

Ma cerchiamo di definire esattamente le caratteristiche più importanti delle Altcoin attraverso questa guida che abbiamo preparato sull’argomento.

Che cosa sono le Altcoin

Le Altcoin cosa sono?


Scopri i Broker più sicuri del 2021

Vai a Selezione Piattaforme Trading


Quali sono di Altcoin significato e caratteristiche?

Come abbiamo specificato, si tratta di alternative ai bitcoin.

Attualmente si stima l’esistenza di più di 9980 di Altcoin, ma è possibile dire che il loro numero aumenta continuamente.

Il loro obiettivo principale è quello di riuscire a superare i bitcoin.

Molti Altcoin, infatti, spesso si occupano di rintracciare degli eventuali difetti dei bitcoin.

Oppure, più in generale, vogliono cercare di vedere che cosa manca in un sistema che non si può definire perfetto o comunque infallibile.

Ma gli Altcoin sono dei concorrenti dei bitcoin?

In realtà si potrebbero intendere anche come tali, anche se si preferisce vederli più come degli aspetti complementari e non in competizione diretta.

Conviene investire in Altcoin?

Investire in Altcoin potrebbe essere piuttosto conveniente, a patto che però si considerino alcuni aspetti fondamentali.

Infatti, se si vuole investire in Altcoin, bisogna stare attenti a quale alternative fare riferimento.

Sarebbe completamente inutile comprare delle criptomonete alternative ai bitcoin che non sono ritenute valide oppure che non si sono ancora diffuse, anche se se ne sente parlare molto spesso.

Le Altcoin possono essere molto convenienti, se riesci ad inserirti correttamente in questa tipologia di investimenti.

Tuttavia, occorre valutare la situazione con molta attenzione.

Ricordati inoltre che puoi contare sul supporto di alcune piattaforme specifiche che ti danno la possibilità di cambiare le tue monete virtuali con altre.

Considera anche questa possibilità, perché in certi contesti potrebbe davvero rivelarsi utile.

In ogni caso per investire in Altcoin devi sempre fare riferimento ad un exchange di criptovalute, fra i quali per esempio ti possiamo consigliare Coinbase, Bitpanda o Binance, per citarne alcuni dei più famosi.

Ma sai quali Altcoin dovresti acquistare?

Ti diamo anche alcuni consigli da questo punto di vista.

Quali Altcoin acquistare

Se devi fare una scelta importante in termini di acquisto di Altcoin, devi necessariamente considerare il fenomeno chiamo in gergo tecnico scamcoin.

Che cosa si intende?

Si tratta di vere e proprie truffe a danno degli investitori.

Stai bene attento per non incorrere in degli equivoci che non si rivelano affatto convenienti.

A volte si tratta di inganni montati ad arte per illudere gli investitori.

Per esempio si fa credere loro che certe persone importanti e influenti sono disposte a comprare grandi quantità di monete, per attirare molti investitori.

Ma in realtà ad un certo punto questi ultimi si accorgono che si trattava di un inganno e che i loro acquisti di Altcoin si rivelano prive di opportunità di guadagno.

Ma allora, per essere consapevoli di quali alternative di monete virtuali acquistare, ti suggeriamo le Altcoin più famose e convenienti.

Si tratta delle seguenti: Ethereum ETH, Litecoin LTC, Dash coin, Ripple XRP, Monero XMR.

Le caratteristiche di Ethereum ETH e di Litecoin LTC

Ethereum è stato creato da Satoshi Nakatomo, con l’obiettivo di mettere a punto un sistema monetario differente da quelli tradizionali.

Si tratta difatti di un sistema decentralizzato, che non è controllato da un potere centrale, come ad esempio possono essere uno Stato nazionale o una banca. Non intervenendo una banca centrale, sono gli utenti stessi che li emettono.

Litecoin è una criptovaluta che è nata nel 2011.

Può essere in questo senso considerata la seconda moneta virtuale dopo bitcoin.

Il fondatore di questa moneta è Charlie Lee, un ingegnere di Boston, che è anche un ex dipendente di Google.

Grazie all’adozione del protocollo Segwit, questa moneta virtuale può avere delle transazioni più veloci e anche a costi più bassi.

Litecoin, moneta entrata nel mercato nel 2011 con valori molto bassi, è riuscita ad acquisire nel tempo livelli molto alti.

Le caratteristiche di Dash coin e di Ripple

Adesso soffermiamoci sulle caratteristiche di Dash coin e di Ripple.

Dash funziona attraverso un’architettura a due livelli davvero speciale, che riesce ad assicurare un altissimo livello di affidabilità.

Nel primo livello troviamo i miners, che mettono in sicurezza la rete e registrano le transazioni.

Nel secondo livello, invece, troviamo i nodi principali di questo sistema.

I nodi si possono dividere in quelli di potenziamento e in quelli di transizione.

Per quanto riguarda Ripple, invece, dobbiamo dire che si tratta di una moneta virtuale che somiglia molto ai bitecoin.

Il loro simbolo è XRP e possono beneficiare di alcuni sistemi di sicurezza specifici per evitare la duplicazione e la falsificazione.

Ripple ha come obiettivo principale quello di riuscire a costruire una piattaforma peer to peer per ricevere i pagamenti.

Con Ripple puoi inviare e ricevere euro, dollari, yen e bitcoin.

Inoltre sono stati fatti degli accordi con dei terzi per poter convertire in altre valute.

Per progettare il protocollo informatico che si occupa di abilitare l’esistenza del Ripple è stata chiamata con la sua partecipazione una start up che si chiama OpenCoin.

Le caratteristiche di Monero

Nel 2014 è nata Monero, una criptovaluta totalmente open source.

Anche se è stata lanciata da pochi anni, questa moneta virtuale ha raggiunto in pochissimo tempo dei livelli davvero molto alti.

Il nome iniziale era Bitmonero, che univa le parole bit e monero.

Quest’ultimo termine è una parola che deriva dall’esperanto e significa moneta.

Monero è stato oggetto di un aggiornamento molto importante, perché è stato messo a punto per migliorare la sicurezza della piattaforma che sta alla base di questa moneta virtuale.

Il Monero ha tutte le caratteristiche identiche a quelle della prima versione di Bitmonero, anche se venne rilasciato con alcune differenze.

Fra queste differenze principali possiamo citare il fatto che si tratta di una moneta con un tempo di creazione del blocco che è diminuito di molto, passando da 120 a 60 secondi.

Abbiamo selezionato per te: Investire in Criptovalute: Come Iniziare!

TradingVeloce.it è un sito completamente dedicato al trading all’interno del quale è possibile trovare tutte le istruzioni e le informazioni utili per imparare a fare trading guadagnando online. Vuoi imparare a fare Trading? Inizia con Me!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here